L’incantesimo dei nove semi

Questa sera vi propongo un classico incantesimo di magia rossa riportato in chiave moderna dalla tradizione neo-pagana di ispirazione Wiccan.
In realtà ero molto indeciso di come ‘catalogare’ questa opera di magia esoterica in quanto utilizza in maniera prevalente e quasi esclusiva le energie provenienti da Flora ed è riportato su alcuni grimori di magia verde; rappresenta, comunque, un potente incantesimo per favorire la pacificazione o / e il ritorno di un amore perduto e quindi ho optato per inserirlo nella sezione dedicata alla magia rossa.
In questa pratica troviamo la presenza della forte simbologia del numero 9 che è associato spesso alle questioni d’amore in quanto possiede moltiplicata la forza sessuale maschile del tre.
Prima di inoltrarmi nella descrizione dell’incantesimo mi sembra giusto approfondire il significato in ambito magico / esoterico del 9.
Il numero nove, in particolare, è il numero della generazione e della reincarnazione.
È un numero dispari dinamico e attivo nella sua natura e nei suoi effetti. Indica il periodo della gestazione, 9 mesi per la nascita di una nuova vita. Il significato del numero 9, quindi, è da ricondurre alle parole “generazione” e “reincarnazione”.
Il numero nove seguendo all’otto, che indica uno stato limite, è il superamento nella creazione. Il nove ha come proprietà la permanenza. Infatti il numero nove torna sempre al suo stato antecedente e non si trasforma mai veramente, conservando uno stato fisso e immutabile. Questa caratteristica lo accomuna al numero Uno, diventando una sua manifestazione, nella sua funzione di unicità. Il simbolo grafico del numero 9 è il Cerchio, come per il numero Uno.
Anche secondo Pitagora il 9 è un numero che si riproduce continuamente, in ogni moltiplicazione, e simboleggia pertanto la materia che si scompone e si ricompone continuamente.
Composto da tre volte il numero Tre (la perfezione al quadrato), con l’aggiunta di un quarto tre genera il Dodici, simbolo della Perfezione assoluta.
Il 9 serve da dissolvente per tutti i numeri, senza che mai si associ a qualcuno, né per somma né per moltiplicazione. Il 9 è l’ultimo numero delle cifre essenziali che rappresentano il cammino evolutivo dell’uomo. È dunque il simbolo della realizzazione.
Se volete concretizzare l’incantesimo dei nove semi recuperatevi questo materiale:

  • 9 semi di girasole
  • 9 fagioli secchi
  • 9 chicchi di mais secchi
  • 9 chicchi di orzo
  • 9 chiodi di garofano interi
  • 9 semi di senape
  • 9 semi di mela
  • Olio di rosa
  • Bottiglia di vetro con tappo di sughero
  • Nastro rosso

Questo incantesimo d’amore va eseguito durante il periodo di luna nuova sfruttando le energie della sera.
Prendetevi il giusto tempo e sistemate il vostro spazio di lavoro come più vi aggrada in modo che sia accogliente e comodo.
Prima di iniziare potete offrire una candela chiara e un orazione alla Dea o alla vostra divinità / forza spirituale di riferimento.
Scegliete la vostra bottiglia in modo che possa accogliere in se tutte le erbe in modo che possa anche avanzare un certo spazio.
Prendete ogni singolo seme e lentamente inseritelo nella bottiglia recitando più volte (tre, sei, nove…volte) queste parole (o simili) .

“Semi e spezie, datemi il potere ed il tempo per far rifiorire il mio amore
Mentre la luna d’argento cresce nel cielo
realizzate i miei desideri “

Quando tutti i semi avranno riempito la bottiglia, aggiungere 9 gocce di olio di rosa e poi chiuderla con un tappo di sughero.
Osservate qualche minuto l’olio scendere verso il fondo della bottiglia poi legate il fiocco rosso attorno alla bottiglia e posizionate quest’ultima in un posto dove potete scorgerla.
La tradizione dice che se l’incantesimo e stato eseguito correttamente e con l’energia giusta, il risultato si vedrà già alla prossima luna piena.
Quando siete sicuri che l’incantesimo ha sortito i suoi effetti, liberate i semi e le erbe in natura; la bottiglia potete riutilizzarla.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Il cumino

Articolo successivo

Imbolc