La bambola motanka

La bambola motanka (ucraina: мотанка) è un antico manufatto ucraino che si crede protegga e porti benedizioni alla casa e alla famiglia.
In tempi antichi questa bambola veniva donata alle coppie in procinto di sposarsi come auspicio di fertilità e procreazione; con il passare del tempo è stata sempre più associata alla guarigione, alla protezione e alla memoria (e agli spiriti) degli antenati.
La bambola motanka è un oggetto che trova un posto fondamentale nella magia popolare ucraina anche se il suo utilizzo è diventato proprio di un po’ tutte le regioni slave incluse Russia e Croazia.
Le bambole motanka, tradizionalmente, vengono tramandate di generazione in generazione passando dalle madri ai bambini.
Non sono rare nelle case (sopratutto negli ambienti rurali) bambole anche di provenienza molto antica, considerate veri e propri cimeli.
Le bambole Motanka sono tradizionalmente realizzate a mano, riempite al loro interno con grani, paglia, semi, foglie, erbe o legno.
Le autentiche bambole motanka non sono assemblate utilizzando aghi, forbici o coltelli; la parola motanka, infatti significa letteralmente ‘avvolgimento’ e vengono create avvolgendo, con una tecnica molto particolare, filo da ricamo e nastri colorati.
Le motanka non vengono mai create con una faccia (sono sempre senza occhi, naso o bocca) poiché si crede che gli occhi siano finestre dell’anima e quindi questo, secondo le tradizioni slave, potrebbero fare in modo che la bambola possa essere ‘posseduta’ e stregata portando energie negative all’interno della famiglia.
Alcune bambole motanka hanno motivi a nastro sul viso mentre altre possono essere vuote.
Nonostante questo essere senza viso la credenza popolare dice che la motanka possa assorbire l’anima di chi la possiede e che esse siano collegate spiritualmente con gli antenati.
Danneggiare una motanka si dice che porti molta sfortuna (peggio che rompere uno specchio).
Vi accennavo che le bambole motanka possono essere utilizzate con profitto e soddisfazione nella pratica della magia moderna avendo alcune accortezze che cerco di riassumervi nei punti che seguono.

  • Prima di tutto create una connessione o un legame con la vostra motanka è la chiave dedicandogli del tempo maneggiandola il più spesso possibile.
  • Tenetela nel luogo della casa in cui trascorrete la maggior parte del tempo per diventarne realmente i proprietari, se non l’avete realizzata personalmente.
  • Poiché la motanka può assumerà la vostra energia, è importante non lasciare che altri gestiscano la bambola.
  • La motanka può essere un oggetto molto potente da tenere sopra l’altare del vostro spazio di lavoro quando praticate in quanto può essere casa per l’energia ancestrale portata dai vostri antenati o dai vostri spiriti guida; dedicare una bambola motanka per connettersi con gli spiriti guida o con i vostri antenati può essere un modo per avere un aiuto molto potente per le vostre opere di magia esoterica.

Potete pensare di regalare una di queste bambole nell’occasione di un matrimonio per scongiurare il malocchio e proteggere la relazione di coppia,  oppure in occasione della nascita di un bimbo per proteggere la madre e il bambino da eventuali spiriti negativi.
Un utilizzo molto interessante della bambola motanka è quello di posizionarla nei pressi di una persona malata (la pratica popolare prevedeva di porla nel letto dei bambini quando questi erano malati).
La bambola dovrà essere nuova e dedicata allo scopo; essa assorbirà la malattia della persona ammalata. La bambola successivamente deve essere bruciata distruggendo con essa anche la malattia.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo successivo

Sale, Mercurio e Zolfo