La mela di Venere

Questo rituale di magia rossa è un rituale classico e lo potete trovare in molte tradizioni esoteriche e in varie versioni.
Serve per favorire l’unione di due persone e può essere fatto anche conto terzi (cioè per altri) basta che la persona che chiede il vostro intervento sia presente all’opera di magia.
Per questa pratica è importante l’energia della luna e quindi va fatta, a seconda dei casi, o in periodo di luna piena o in periodo di luna crescente.
Infatti potete usare questo rito sia nel caso che la coppia stia attraversando un periodo di crisi e necessiti di riavvicinamento (e in questo caso il rito va fatto in periodo di luna piena) o sia nel caso vogliate proprio favorire la nascita di una nuova coppia (in questo caso il rito va fatto in periodo di luna crescente).
L’elemento che caratterizza questa opera di magia esoterica è il fuoco cioè la forza che domina la passione e la vitalità della vita.

Recuperatevi il seguente materiale:

  • Una mela rossa
  • Due piccoli foglietti di carta
  • Una penna rossa
  • 50 cm di filo o di nastro rosso
  • Un fiore o un erba associata a Venere (rosa, lillà, verbena, pesco…)
  • Coltello
  • Una piccola zappetta.

Oltre alla lunazione dovete tenere conto che il rituale va fatto nelle ore della notte cioè fra le ventidue e le cinque del mattino per ricevere la ‘forza’ dalla presenza della luna
Sedetevi con lo sguardo rivolto a Sud in modo da simboleggiare la dedica del rito all’elemento fuoco.
Prendete la mela rossa e tenetela con entrambe le mani e dite ad alta voce il nome delle persone a cui è dedicato il rito e lo scopo (avvicinamento o soluzione di una crisi…).
Prendete il coltello e dividete la mela a metà nella maniera più simmetrica possibile.
Ora posate le due metà aperte davanti a voi e scrivete i due nomi che formano la coppia (nel caso state facendo un rito personale, cioè dedicato a voi, un nome deve essere il vostro) su ciascuno dei due foglietti utilizzando la penna rossa. Posizionate un foglietto su ciascuna metà della mela con il nome rivolto verso l’alto.
Nel caso siate voi uno dei due ‘protagonisti’ del rito il foglietto con il vostro nome va posizionato a destra.
Le formule del rito sono formulate presumendo che siate voi una delle due persone da ricongiungere o pacificare.
Se non fosse così declinate la formula in altro modo.
Ora prendete le due metà fra le vostre mani e mentre le congiungete nuovamente dite queste parole:

Due metà dello stesso insieme ora saremo una cosa sola
Due metà non saremo più una volta che il mio incantesimo è finito.

Ora prendete il filo rosso (o il nastro) e legatele assieme in modo che rimangano unite.
Ora cospargetela con un erba dedicata a Venere (ad esempio con dei petali di rosa) mentre pronunciate questo incanto:

Venite a me, (nome dell’altra persona), che ti desidero
Guarda me, e il tuo cuore andrà a fuoco.
Pensa a me, sogna di me, nei momenti di veglia e nel sonno.
Tu sei quello che voglio essere mio con sentimenti profondi.

Baciate la mela e seppellitelo in un giardino (o in un bosco) o anche in un vaso di terra.
Tenete presente che la mela non deve essere per alcuna ragione dissotterrata pena l’annullamento dell’incantesimo.
Concludete il rito dicendo:

Il mio incantesimo è terminato, ora vieni da me.
Il mio incantesimo è lanciato, così sarà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code