Rituale della cipolla

Questa opera di magia rossa trova le sue origine nelle tradizioni rurali (per cui provenienti da un contesto contadino) delle ‘Masche’ piemontesi.
È un rituale di allontanamento serve cioè per allontanare dal Vostro amato / a una persona, magari rivale in amore (amante, moglie, partner, un’amicizia troppo speciale….).
Vi sono diversi incanti simili e lo schema simbolico è sempre lo stesso: la relazione deve marcire, deteriorarsi e svanire come fa un prodotto naturale dopo un certo tempo.
L’elemento portante del nostro rito in questo caso è la cipolla.

Altro elemento fortemente simbolico che troverete in questo rito è il numero 13 rappresentante la rottura dell’armonia.

Recuperatevi questo materiale:

  • Una penna nera
  • Un foglio di carta bianca
  • Una cipolla rossa
  • Tredici stuzzicadenti
Il rituale va fatto possibilmente nel giorno di Marte (cioè di martedì) in luna calante.
Tagliate in due la cipolla (possibilmente il più possibile a metà).
Prendete il foglio di carta e ritagliate due strisce di carta.
Con la penna nera su una scrivete il nome della persona che amate e sull’altra quella della / del rivale.
Se non ne conoscete il nome potete utilizzare un soprannome o anche (se vi è odio) un epiteto.
Ora prendete le striscioline e sovrapponetele con i due nomi verso l’esterno.
Questo è importante perché per simboleggiare la separazione i due nomi non devono assolutamente ‘guardarsi’.
Prendete la cipolla tagliata a metà e posizionateci le striscioline con i nomi in mezzo alle due parti come l’affettato in mezzo ad un panino.
Fissate il tutto con i tredici stuzzicadenti, piantandoli nella cipolla in maniera che i due estremi rimangano unite fra loro con in mezzo le strisce con i nomi.
Mentre fate questa operazione pensate a quello che desiderate, cioè che il rapporto fra le due persone di cui desiderate la separazione si deteriori in maniera inesorabile ed irreversibile.
Prendete la Vostra cipolla ed andate a seppellirla da qualche parte (anche il vaso sul terrazzo va benissimo).
Scordatevi, ora, della cipolla e lasciate trascorrere qualche tempo.
Se avete fatto il tutto con convinzione i risultati li vedrete dopo poco tempo.

32 pensieri riguardo “Rituale della cipolla

  1. Mirella ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere se va bene anche per allontanare dal mio uomo anche un amico maschio che cerca di separarci.
    Grazie mille e buona giornata

    1. Haimi Rem ha detto:

      La ringrazio per seguire questo blog, innanzitutto.
      Tutti i rituali di separazione – allontanamento hanno una valenza universale e possono senza alcun problema essere adatti ad allontanare qualsiasi soggetto indesiderato dalla nostra vita (e anche da quella degli altri, se riteniamo e siamo convinti che questa sia cosa buona e giusta).
      In particolar modo questo rituale serve proprio ad interrompere l’armonia esistente fra due persone e quindi può proprio fare al caso suo.

      Cordiali Saluti.

      1. Mirella ha detto:

        Grazie mille. Buona giornata e ancora grazie

    2. Antonietta ha detto:

      Buon giorno vorrei sapere se questo rito si può fare di giorno sempre in luna calante e di martedì

      1. Haimi Rem ha detto:

        Si, i rituali esoterici possono essere fatti sempre, quando ne sentiamo il bisogno. Le ore, i giorni e le lunazioni sono consigliate e mai obbligatorie: servono a dare maggiormente (e la giusta) energia alle nostre opere aumentandone le possibilità di riuscita.

  2. Mirella ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere entro quanto si vedono effetti inconfutabili e se si può ripetere. Grazie mille e buona giornata.

    1. Haimi Rem ha detto:

      Le rispondo come ho già risposto ad un’altra visitatrice del blog, quindi mi ‘auto-cito’

      “Il tempo nella pratica esoterica non è mai una costante esatta e dobbiamo tenere conto che l’azione provocata dalle nostre opere non è spesso quello che ci possiamo aspettare e dipende molto dalle convinzioni e dalle energie che mettiamo mentre realizziamo il rituale.
      I grandi maestri dell’esoterismo dicono che per esercitare le arti della magia con successo ci vuole la pazienza del ragno il quale sta fermo ed aspetta la sua preda dopo aver tessuto la tela.”
      Cordiali saluti.

  3. Mirella ha detto:

    Grazie mille sempre gentile.

  4. Domenica ha detto:

    Buongiorno, questa mattina, mio marito, ha trovato vicino alle ruote della macchina una a destra e una a sinistra due cipolle. Le chiedo se è possibile attribuire questo, ad un rito della cipolla.
    Sul blog dice che viene fatto di martedì è con luna calante, il tutto coincide. In tal caso, cosa possiamo fare per annullare il rituale? Grazie e buona giornata..

    1. Haimi Rem ha detto:

      Non credo sia il caso di preoccuparsi dal punto di vista esoterico. Questo ritrovamento non è di certo sinonimo di un rituale (se lo fosse avrebbe trovato un feticcio, ad esempio) e nemmeno un’opera di magia di qualche tipo.
      Io porrei attenzione invece al messaggio che contiene un gesto simile…la cipolla è formata da strati sovrapposti e per questo è simbolo di doppiezza e falsità (la cipolla produce false lacrime).
      Qualcuno vuole dirvi qualcosa?
      Cordiali saluti.

      1. Domenica ha detto:

        Grazie mille è stata gentilissima!

  5. Magda ha detto:

    Buonasera volevo sapere se può andare bene lasciare la cipolla anche solo in un campo abbandonato o bisogna proprio seppellirla. Sono indicati 13 stuzzicadenti altrove ho letto 7, cosa è più indicato?
    La ringrazio

    1. Haimi Rem ha detto:

      Come ripeto spesso la magia esoterica si basa sopratutto sulla valenza simbolica delle azioni intraprese.
      Il concetto di seppellire (o nascondere), in questo caso la cipolla, indica la volontà che l’oggetto in questione non debba più essere trovato da nessuno.
      Se è sicura che il campo abbandonato sia realmente un posto in cui sia possibile occultare senza che venga ritrovata la cipolla può tranquillamente farlo.
      Secondo il mio parere gli stuzzicadenti devono essere 13 e non sette.
      Il sette è un numero positivo: indica completezza, intelletto, fortezza etc… e non è sicuramente simbolicamente adatto per questo rito.

  6. luce ha detto:

    buongiorno. E se la cipolla dovesse germogliare ???? cosa stà a significare?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Se la cipolla germoglia, comunque, prima o poi essa verrà comunque a marcire.
      Il rito dice che dovete dimenticarvi di essa e quindi dovete lasciarla al suo destino: tutti i gesti sono stati compiuti da parte vostra ed il rituale è concluso.

  7. Adele De Siena ha detto:

    Buongiorno si deve fare per forza di Lina calante o va bene an he durante la giornata del martedì. Poi si può fare per più persone?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Nell’azione esoterica lunazione e parametri temporali sono consigliati e non obbligatori, essi servono per dare forza all’opera rendendola più efficace.
      Potete fare il rito destinandolo a tutte le persone che volete avendo l’accortezza di ripeterlo per quante volte ritenete che serva.

  8. Valentina ha detto:

    Buon giorno io lo sempre fatto ma con 7 stuzzicadenti..loro non vanno d accordo ma separazione zero.mi consiglia 13.stuzzicadenti quindi?grazie mille

    1. Haimi Rem ha detto:

      Come ho avuto già modo di dire la pratica esoterica richiede ‘la pazienza del ragno’; non bisogna, quindi, avere fretta.
      Ho già risposto nei commenti sulla questione simbolica degli stuzzicadenti, ma vede, il fulcro della questione è la nostra convinzione che le cose possano accadere: è questa la forza di qualsiasi opera esoterica.
      Tenga presente che ha volte i risultati che otteniamo magari vanno nella direzione che abbiamo prospettato ma non avvengono nei modi che abbiamo sperato.
      Cordiali saluti..

  9. Peris ha detto:

    Buongiorno, siamo il luna calante ancora, solo che è venerdì… posso fare ugualmente il rito oppure no??

    1. Haimi Rem ha detto:

      Certamente; le rispondo autocitandomi: “I rituali esoterici possono essere fatti sempre, quando ne sentiamo il bisogno. Le ore, i giorni e le lunazioni sono consigliate e mai obbligatorie: servono a dare maggiormente (e la giusta) energia alle nostre opere aumentandone le possibilità di riuscita.”

      1. Peris ha detto:

        Grazie mille… gentilissimo..

  10. Mario ha detto:

    Salve vorrei sapere se c’è un rituale per far perdere il lavoro ad una persona che secondo noi meriti di meglio… grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Senza fare ricorso a pratiche del percorso sinistro io proverei a mettere in pratica il rito che trova su questo blog seguendo questo link: https://www.haimirem.it/2020/02/02/incantesimo-per-…-che-si-desidera/.
      Serve per realizzare un desiderio che ci sta profondamente ‘a cuore’, come nel caso che lei mi ha esposto.
      Cordiali Saluti.

  11. Adele De Blasi ha detto:

    Buongiorno ho un ex marito che mi ha fatto cattiverie a me e a mio figlio; sono passati 16 anni e ancora mi fa cause legali mi ha ridotto sul lastrico. Pensa che il rituale della cipolla lo possa allontanare da me e che, quindi, possa riprendere una vita tranquilla? Lui è un uomo potente molto ricco e pieno di energia negativa. Qualcuno mi dice che la cipolla con gli spilli è più efficace. Mi serve aiuto

    1. Haimi Rem ha detto:

      Il rituale della cipolla se fatto con convinzione e le giuste energie è proprio quello che fa al caso suo. Spilli e stuzzicadenti non fanno differenza a livello simbolico (l’infilzare per unire è lo scopo); gli stuzzicadenti sono biodegradabili gli spilloni no ed uno delle leggi della stregoneria (almeno che non parliamo di manufatti per le maledizioni / fatture) è quella di, possibilmente, non lasciare traccia alcuna delle proprie opere.

  12. Anna ha detto:

    Ciao Io ho eseguito giorni fa un rituale della cipolla seguendo alcuni video di altre ritualiste, ma questo al finr di far pentire e quindi far ritornare il mio ragazzo chiedendo scusa del torto subito.
    All interno vi è solo la sua foto con il suo nome che dopo aver strofinato pezzi di cipolla recuperati dall’interno della cipolla Sopra il suo nome e il suo viso lo inserito all interno della cipolla con i pezzettini di cipolla e poi sigillato il foro con la cera di una candela bianca …lo poi chiusa nell alluminio e in una busta nera è conservato sotto al lavello. Sono passati circa 10 giorni ma ancora nulla…adesso mi sorge il dubbio che con questo rituale io abbia allontanato e che non ci sia nessun ritorno in lacrime. Per favore attendo tua risposta …nel caso dammi una soluzione per annullare il tutto. Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Questo rituale è divisivo, non serve assolutamente come rituale di pacificazione e ritorno. La simbologia in magia esoterica (anche quella semplice, popolare) è importante: utilizzare ciò che decade (in questo caso marcisce) indica la volontà di far decadere anche il rapporto o la situazione in cui ci troviamo. Per consolarti ti dico che senza ferrea volontà nessun rituale / incantesimo riesce. Se hai fatto un rituale simile con l’intenzione di far ritornare il tuo ragazzo non è successo nulla…Un telos errato annulla qualsiasi pratica.
      Per far tornare a te il tuo ragazzo ‘supplicante’ e ‘penitente’ (sempre in forma metaforica) prova a fare, per esempio, con fede e convinzione il rituale di S.Cipriano che trovi ben spiegato anche su questo blog.

    2. Koala ha detto:

      Salve, il mio amante è sposato,dopo quasi 21 mesi,dice che deve allungarsi da ne per capire il perché non riesce a fare il passo,di separarsi dalla moglie.Pensa a noi e su chiede perché non 26 anni fa,e nonostante mi ami alla follia,non capisce perché o cosa lo blocca dal pensiero di noi Ora ha,deciso che x un periodo non ci vediamo,scriviamo, nulla…dice che solo così può capire.Soffriremo ma è per capire! Non fa,sesso con lei da mesi…forse più di un anno… Che rito mi consigli che lui trovi il coraggio di chiudere definitivamente il suo matrimonio per Me!
      Grazie koala

      1. Haimi Rem ha detto:

        Il suo caso non mi sembra da ‘rituale della cipolla’ in quanto Lui è titubante e non vuole lasciare la sua attuale situazione (ci sono in ballo figli? Lavoro in comune? Un’altra avventura?…) per Lei.
        Nella sua mente, affettivamente lui è già separato, stando a quello che mi dice, solo che non vuole compromettersi troppo con Lei (quante volte ci illudiamo che qualcuno ci ami alla follia ma così non è…). Per tentare di risolvere questa situazione, concludendo, vedrei più un rituale di avvicinamento che di separazione come ad esempio ‘il rito di avvicinamento di Venere’ realizzato con le giuste intenzioni (lo trova su questo blog).

  13. martina ha detto:

    salve ma si può utilizzare anche per dividere una coppia di amiche in modo che litigano da non parlarsi più ?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Il rituale della cipolla ben si adatta anche a separare un’amicizia (serve per rompere l’armonia fra due persone), non è solo dedicato ai rapporti d’amore; la risposta è, quindi, SI (adattandolo, ovviamente al caso).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Rito delle candele e delle rose

Articolo successivo

L’artemisia