Incantesimo scaccia dolore.

Ci sono giorni della nostra esistenza che inevitabilmente dedichiamo al dolore e al pianto. I motivi possono essere molteplici: lutti, abbandoni, perdita di sicurezza economica…
Il semplice incantesimo che vi propongo oggi vi aiuterà ad uscire dai tempi della vita in cui sembra impossibile riacquistare il sorriso e provare nuovamente sentimenti di gioia e serenità.
Non trattenete il pianto, sfogatelo, esso è liberatorio e può essere un ottimo inizio per questo genere di pratiche.
È importante sapere che queste pratiche (vi sono molti esempi simili nelle varie tradizioni esoteriche) servono per riequilibrare le nostre energie interiori e a elaborare i nostri sentimenti e le nostre strategie per riprendere in mano la nostra esistenza; sono ottime anche per chi non crede nella magia esoterica ma cerca uno spunto per metabolizzare il proprio dolore dedicandosi un po’ di tempo per se.

Recuperatevi questo materiale:

  • Una gemma di quarzo fumé
  • Una Ciotola d’acqua
  • Tre cucchiai di sale marino
  • Un cucchiaio di legno

Dedicatevi una ventina di minuti tutti per voi in modo da non essere disturbati da nulla e da nessuno.
Cominciate sedendovi comodamente e usate la vostra mano abile (di solito la destra, se siete mancini è ovviamente la sinistra) per inviare energie negative e la vostra mano ricettiva per portare energie positive. Per fare questo alzate leggermente il braccio della vostra mano abile e apritela verso l’esterno. L’altra mano giratela con il palmo verso l’alto.
Fate questo esercizio per pochi minuti cercando di svuotare la vostra mente da tutto e sarete molto più rilassati e calmi; potete fare questo in qualsiasi momento indipendentemente dall’esecuzione di questo incantesimo.
Quando avete completato l’esercizio di rilassamento prendete la pietra e stringetela nella vostra mano abile. Cercate di visualizzare il vostro dolore ed i motivi di questo. Immaginate di trasferirlo verso la pietra e mentre fate questi pronunciate queste parole (o simili) in maniera convinta ed in tono liberatorio.

Che questa pietra accolga il mio dolore,
così che io possa provare gioia.
Così sia!!

Ora prendete il sale marino e mettetelo nella ciotola d’acqua e aggiungete ad essa anche il vostro quarzo fumé.
Mescolate il tutto in senso antiorario con il cucchiaio di legno, per tre volte.
Lasciate la pietra nell’acqua per alcuni minuti e poi prendetela e gettatela lontana da voi, simboleggiando l’allontanamento del dolore da voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Il Dio cornuto.

Articolo successivo

La melissa