Le grazie dei santi (prima parte)

C’è una gran parte della magia esoterica, principalmente bianca, che si rifà al culto dei santi la quale è, se realizzata bene, molto efficace.
In questa prima parte (la seconda fra un paio di giorni) vediamo come rivolgerci alle principali sante (la seconda parte sarà dedicata ai santi) della nostra tradizione per ottenere ‘grazie’ che ci possono aiutare nella nostra vita quotidiana.
I rituali che coinvolgono i santi sono molto semplici e provengono dalla tradizione popolare di moltissime zone d’Italia.
Quando chiedete aiuto ai santi scrivete la vostra richiesta su un pezzo di carta e posizionatela sotto o accanto ad una candela del colore appropriato (se non lo conoscete usate il bianco che è universale per questo tipo di forze).
L’ideale è anche possedere una foto del santo (o qualcosa che lo identifichi chiaramente) da posizionare sul vostro ‘altare’ vicino alla candela e l’intenzione (solitamente a destra rispetto al vostro punto di visione).
Accendete la candela e pregate con devozione e con parole vostre, personali e sentite; esprimete la vostra richiesta con fiducia nell’intercessione del santo / a al quale avete deciso di rivolgervi.
Come vi dicevo la devozione e la fede sono i due elementi fondamentali per ottenere una grazia dai santi e quindi ricordatevi di rivolgervi ad essi spesso, anche solo per un ringraziamento o una preghiera.
Le candele che bruciate in loro offerta le potete utilizzare fino a quando non sono interamente consumate, mantenendole per la volta successiva che vorrete ‘rivedere’ il vostro santo.
Questa prima parte dell’articolo è dedicata alla parte femminile di queste forze spirituali, quindi alle sante e beate.
Vi riporto un elenco non di certo esaustivo (il ‘phanteon’ di santi e beati è più nutrito di quello delle divinità greche o romane) con le grazie che potete richiedere ad esse.
‘Chiedete e vi sarà dato’, dice un famoso passo del vangelo di Luca, e quindi se dimostrate devozione e costanza nelle richieste e nelle preghiere vi sarà sicuramente fornito ascolto ed aiuto.

  • Santa Agnese: bruciate una candela bianca o blu il venerdì per chiedere il suo aiuto al fine di mantenere fedele un marito, trovare un’anima gemella o rivelare disonestà in una relazione o scoprire la verità su qualcuno. Il suo animale è l’agnello.
  • Sant’ Anna: (anche conosciuta come Anne e Ana): bruciate una candela bianca un lunedì per chiederle una casa tranquilla e felice. È la patrona di nonne, governanti, casalinghe, madri e donne in travaglio. Chiedetele aiuto per i non udenti e i non vedenti.
  • Santa Barbara: bruciate una candela rossa di sabato per proteggere la vostra relazione dai rivali, per proteggervi dai suoceri, per liberare il vostro percorso dagli ostacoli, per aiutare qualcuno a essere rilasciato dalla prigione e per la proteggervi dalle ‘tempeste’ naturali e della vita. È anche la patrona delle mogli i cui uomini sono in guerra. Il suo emblema è la Torre.
  • Santa Maria Goretti: bruciate una candela rosa il venerdì per chiedere fedeltà nel matrimonio, aiuto con un partner violento e che vi maltratta e perdono per pensieri non positivi.
  • Santa Brigida di Kildare: bruciate una candela gialla una domenica per chiederle di diventare fertile, per la guarigione, per la felicità e la salute degli animali domestici e da cortile, per aiutare nell’allevamento del bestiame, per l’ispirazione, per i doni letterari (in particolare la poesia) e della profezia. Il suo simbolo è una mucca.
  • Santa Chiara d’Assisi: bruciate una candela bianca un lunedì per proteggervi dagli attacchi astrali e per aiutarvi a superare la dipendenza da droghe e alcol.
  • Santa Caterina d’Alessandria: bruciate una candela gialla o bianca il sabato per chiederle bellezza, fertilità, morte pacifica, sicurezza, seduzione e sicurezza quando parlate in pubblico. Il suo simbolo è la ruota.
  • Santa Dafne: bruciate una candela blu un lunedì per ottenere un aiuto con disturbi nervosi, afflizioni mentali, epilessia, follia, ossessione e attacchi astrale. Il suo simbolo è una spada puntata verso il basso.
  • Santa Cecilia: bruciate una candela verde il mercoledì per ottenere il successo in una carriera nel campo dell’arte, in particolare se siete un musicista, un poeta o un cantante. Il suo emblema è un organo.
  • Sant’Elena di Gerusalemme: bruciate una candela rosa o rossa il venerdì per chiedere il ritorno di un amante smarrito e superare il dolore, l’ossessione e l’infelicità. Il suo emblema è una croce.
  • Santa Giovanna d’Arco: bruciate una candela grigia un martedì per chiederle forza spirituale, libertà dalle prigioni di ogni tipo (emozionale e non) , metodi per superare i rivali, recuperare le energie psico / fisiche.
  • Santa Lucia: bruciate una candela bianca un mercoledì per chiederle di aiutarvi con problemi insolubili o impossibili, in caso di depressione, come protezione da malocchi e fatture, per aiutarvi a trovare l’avvocato giusto e per vincere tentazioni o dipendenze.
  • Santa Marta: bruciate una candela verde e / o bianca un martedì per chiedere aiuto con problemi finanziari, per le necessità economiche necessità della vita, per avvicinare un amante o trovare un nuovo amore, per mantenere fedele un marito o un fidanzato, per vincere contro i nemici. Il suo simbolo è un drago.
  • Santa Filomena: bruciate una candela rosa o verde di sabato per ricevere aiuto in situazioni disperate, problemi con i bambini, infelicità in casa, malati, vendita di immobili. Santa Filomena è la protettrice delle madri single. Il suo simbolo è un’ancora.
  • Santa Rita da Cascia: bruciate una candela bianca la domenica per aiutarvi in una relazione violenta, per alleviare la solitudine, per la liberazione dal male; infonde una grande forza spirituale.
  • Santa Teresa di Liseux: bruciate una candela gialla in un mercoledì per essere amati da tutti, per ottenere popolarità, per ottenere aiuto con dipendenza e alcolismo, per ottenere protezione dalla magia nera e per ripristinare la vostra fede. Il suo emblema è un mazzo di rose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Rito di Santa Marta la Dominadora

Articolo successivo

Rito di avvicinamento di Venere