Un semplice incantesimo per scaricare lo stress.

La magia è una pratica meravigliosa, sopratutto per noi stessi, se abbiamo la pazienza e la costanza di praticarla.
Ci fa trovare risorse ed energie anche nei momenti più bui e difficili, ci aiuta a pianificare la nostra vita e a realizzare i desideri; ci aiuta a conoscerci profondamente e a raggiungere benessere ed equilibrio mentale.
Per questi motivi vi propongo spesso opere come quella di quest’oggi il cui scopo è quello di rilassarci e da allontanare da noi stress e rischi di depressione.
Infatti, quando manteniamo lo stress in eccesso, si crea un blocco nel nostro sistema energetico personale. Immaginate che il vostro corpo sia pieno di minuscoli fili invisibili che trasportano energia da un punto all’altro. Quando siete eccessivamente stressati fate un nodo ai fili che impedisce all’energia di fluire dolcemente al resto del vostro corpo.
Questo può manifestarsi come affaticamento, mancanza di motivazione, sopraffazione o altri sintomi fisici e mentali.
Questo incantesimo è progettato per sciogliere quei nodi e lasciare che l’energia fluisca liberamente.

Recuperatevi questo materiale:

• Un pezzo di carta bianca
• Una penna o una matita
• Una ciotola o una tazza di acqua fresca e pulita (l’acqua del rubinetto va bene!)
• (Facoltativo) alcune gocce di olio essenziale di lavanda

Dedicatevi un po’ di tempo nel quale potete rimanere tranquillamente soli in modo da non essere disturbati; se lo desiderate, create un atmosfera rilassante accendendo candele, bruciando incenso o ascoltando della musica.
Se siete riusciti (e se avete la volontà di farlo) a recuperatevi l’olio essenziale di lavanda è venuto il momento di aggiungerlo all’acqua.
Scrivete sulla carta una descrizione dettagliata della situazione che vi causa stress e di come vi sentite.
Cercate di essere il più preciso possibile. Quali emozioni provate? Ci sono sensazioni fisiche associate a queste emozioni? Dove li sentite nel vostro corpo?
Se vi sentite più a vostro agio a disegnare che a scrivere, potete tracciare un’immagine che rappresenti la vostra situazione e come vi sentite.
Continuate a scrivere / disegnare finché non finite le cose da dire.
Procuratevi un secondo foglio di carta, se necessario. Non preoccupatevi minimamente di renderlo carino o addirittura leggibile. Ciò che conta è che riuscita a portare le emozioni sulla pagina.
Quando pensate di avere finito piegate il foglio a metà, tenendola il più possibile lontano da voi stessi (allungate simbolicamente le braccia tenendo le mani il più possibili distanti dal vostro corpo); ruotatelo a sinistra e piegatelo di nuovo; ruotatelo di nuovo a sinistra e piegatelo ancora una volta per un totale di tre pieghe. Ad ogni piega, ripeti ad alta voce o a nella vostra mente (se magari siete in un condomino):

“Riconosco questi sentimenti e li lascio andare… li Rilascio!!! “

Immergete la carta piegata nella ciotola dell’acqua assicurandovi che sia completamente coperta da essa.
Osservate attentamente la carta che viene ‘invasa’ dall’acqua e dite:

“Spiriti dell’acqua, custodi delle emozioni e del subconscio, spiriti della guarigione, aiutatemi a purificarmi e rilasciare.
Aiutami a ripristinare la mia energia. “

Lasciate la carta in bagno nell’acqua per almeno un’ora prima di gettarla via.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Cinque piccoli incanti

Articolo successivo

Il fiore della luce