Incantesimo per aiutare le facoltà mentali.

Quello che vi illustro in questo articolo è il metodo per creare un preparato da utilizzare quando avete bisogno di utilizzare a pieno le vostre facoltà mentali e la vostra consapevolezza.
Ottimo per svolgere al meglio uno studio particolarmente intenso (per accedere, ad esempio. ad una particolare facoltà o in vista i un esame particolarmente difficile) o per far fronte ad importanti progetti lavorativi che richiedono lavoro di tipo intellettuale, questa pratica utilizza l’antica saggezza insita nelle piante.
Il preparato in oggetto proviene dall’antica sapienza della stregoneria originaria del Nord Inghilterra a cui sono stati innestati elementi di modernità dalle Coven che si rifanno alla religione Wiccan.
Potete farne una certa quantità in modo di averne sempre a ‘portata’ di mano quando ne necessitate; se la vostra attività è prettamente ‘intellettuale’ ve lo consiglio vivamente, dona meravigliose energie.
Recuperatevi, quindi, il seguente materiale:

  • Salvia essiccata
  • Basilico essiccato
  • Semi di aneto
  • Pimento a terra. Per chi non lo sapesse è una spezia molto particolare simile al pepe d’aspetto che gli inglesi chiamano ‘allspice’..in effetti il suo aroma combina il gusto della cannella, della noce moscata e del chiodo di garofano.
  • Caffè macinato
  • Pestello e mortaio (o qualcosa che ne possa fare la funzione)
  • Sabbia
  • Un Barattolo con chiusura ermetica.
    Un Cucchiaino ed un piattino da tè
  • Acqua

Prendete la salvia, il basilico, i semi di aneto ed il caffè nel mortaio e macinateli fino ad ottenere una polvere fine.
Aggiungete la sabbia e mescolate per bene.
Potete cambiare a vostro piacimento la quantità di erbe del composto (è per quello che non ho messo le quantità).
Aggiungete, per esempio, una maggiore quantità di caffè ed aneto se avete bisogno di studiare molto oppure maggiormente salvia e basilico se il vostro problema maggiore è la concentrazione.
Mettete il composto così ottenuto nel vostro contenitore e chiudetelo per bene.
Quando avete bisogno del vostro composto per ‘lavoro’ intellettuale prendetene un cucchiaino da tè e mettetela su un piattino.
Prendete dell’acqua ed aggiungetene quanto basta per ottenere un impasto, facendo attenzione che risulti ‘cremoso’ e non liquido.
Intingete l’indice della vostra mano abile nel vostro impasto e passatene un po’ al centro della fronte fra le sopracciglia. Spargetene una piccolissima quantità (la cosa deve essere squisitamente simbolica) anche sul vostro progetto o sui libri / appunti che state studiando.
Mentre fate questa azione ‘cantate’ le seguenti parole o simili (come sempre potete cambiarle secondo il vostro intimo sentire nel momento in cui state facendo la pratica) :

“Magica miscela di piante e sabbia, dai una mano al mio lavoro, concedi alla mia mente il potere e l’energia necessaria;
rispondi alle domande che mi si trovano davanti.
Sia il cervello che la carta siano segnati da questo incantesimo.
Non ci sono scuse per me,ora, per non fare bene;
inizierò la ricerca della mia saggezza sapendo che il mio lavoro sarà il migliore “

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

La legge del Tre

Articolo successivo

La geometria della creazioneNew!!