21

Oggi è il 21° giorno del 21° anno del 21° secolo e quale momento migliore poteva essere per proporvi un articolo sul simbolismo che viene associato al numero 21?
Il numero 21 è il numero della persona centrata sulla concretezza materiale e su se stesso e secondo la bibbia è il numero della perfezione per eccellenza; esso, infatti può essere rappresentato come 3×7.
Su questo numero si riversano molte singolarità che lo rendono particolarmente ‘caro’ ed importante alla numerologia; cerco di riassumervene significati, simboli e coincidenze storiche in alcuni brevi punti.

  • È il Simbolo che rappresenta i superiori sconosciuti o grandi Maestri spirituali dell’umanità.
  • Questo numero “contiene i rapporti del principio di individualità 1 con la differenziazione cosmica 20”, secondo R. Allendy.
    Questi rapporti costituirebbero un atto di organizzazione – 2 + 1 = 3: “Così il principio di individualità, posto tra il mondo dello spirito e quello della materia, realizza in sé l’incontro di entrambi”.
  • Rappresenta l’armonia della creazione.
  • È il numero che rappresenta l’unione della Trinità, il cui risultato della loro azione comune fa emergere la creazione.
  • Per Claude di Saint-Martin, “il numero 21 è il numero della distruzione o meglio della cessazione universale, perché, poiché il 2 è separato da 1 è necessario che abbia un mezzo per unirsi ad esso se lo vuole.
    Questo numero mostra allo stesso tempo il comando della produzione delle cose e del loro fine, sia in quella spirituale che in quella corporale “.
  • Il “21, è il numero più alto possibile di 3 nel corporale, è in relazione con lo spirituale e mostra la qualità del rinnovamento”, secondo Eckartshausen.
  • È il numero che rappresenta la maturità e la responsabilità di un individuo. Esprime anche la nozione di capo.
  • È la rappresentazione numerata di Dio e del Tempio, e per questo motivo è considerata dai testi esoterici un numero divino o sacro.
  • I capitoli del Vangelo di san Giovanni sono 21, per un totale di 879 versi.
  • Gli attributi della Saggezza sono 21.
  • Il numero dei capitoli del libro dei Giudici, nell’antico testamento sono 21
  • Il Principe del regno di Persia (angelo protettivo delle nazioni nemiche) resistette all’Arcangelo Michele e all’angelo del profeta Daniele per 21 giorni.
  • Giacobbe lavorò tre volte sette anni (per un totale di 21) per tenere le mandrie dello zio Labano per ottenere due mogli e due serve, che gli furono usate anche come concubine come era abitudine al periodo. (Gn 29,15-30)
  • La Beata Vergine aveva 70 anni quando è avvenuta la sua Assunzione. Così ha vissuto 21 anni dopo la morte di Gesù, proprio come ci sono stati 21 anni tra la presentazione di Gesù al Tempio a 12 anni e la sua morte a 33 anni.
  • Il testo denominato “Sermo angelicus” o “Inno dell’angelo”, che santa Brigitte di Svezia (1303-1373) scrisse sotto dettatura di un angelo, è composto da 21 lettere. Sono stati letti durante i mattutini, nel convento di Vadstena, in omaggio alla Madre di Dio, come Ufficio della Vergine Maria.
  • In uno stesso giorno, Gesù appare in 21 diversi luoghi della Palestina per confermare nella sua risurrezione coloro che credono in lui.
  • È il numero dei concili ecumenici: il 21 è il Vaticano II.
  • Sant’Anna e san Gioacchino hanno dato alla luce la Vergine Maria 21 anni dopo il loro matrimonio.
  • Nell’enciclica del Papa Pio XI sull’unità dei cristiani, “Mortalium animos” (1928) è sorprendente notare che non vi è menzione dello Spirito Santo, mentre nell’enciclica del Papa Giovanni Paolo II, “Ut unum sint “, lo Spirito Santo è menzionato 21 volte.
  • 21 sono le foglie che contengono il libro alchimico di Abramo l’Ebreo.
  • 21 sono le divisioni della “Yama loka”, per gli indiani.
  • 21 sono le lettere del nostro alfabeto
  • Luigi XVI si fidanzò il 21 gennaio 1770 e si sposò il 21 giugno 1770; il 21 gennaio 1784 un enorme obelisco di neve fu innalzato per lui; viene arrestato a Varennes il 21 giugno 1791 e sale al patibolo il 21 gennaio 1793.
    Infine, le 5 lettere del suo nome aggiunte a XVI danno 21.
  • È intorno ai 20 o 21 anni che l’uomo raggiunge la sua definitiva maturità fisica.
    Se il corpo astrale dell’uomo è completamente sviluppato all’età di 14 anni, il corpo mentale raggiunge la sua piena fioritura a circa 21 anni.
  • Ci sono 21 amminoacidi.
  • Il numero 21 è usato 7 volte nella Bibbia.
  • Il Vangelo di san Giovanni utilizza complessivamente 21 numeri diversi, che sono i numeri da 1 a 8, 10, 12, 15, 25, 30, 38, 46, 50, 100, 153, 200, 300 e 5000. Nel Vangelo di Matteo troviamo anche 21 numeri diversi che vanno da 1 a 7, da 9 a 12, 14, 30, 40, 60, 77, 99, 100, 4000, 5000 e 10000. E il Vangelo di Marco utilizza complessivamente 21 numeri diversi, che sono i numeri da 1 a 7, 9, 10, 11, 12, 30, 40, 50, 60, 100, 200, 300, 2000, 4000 e 5000.
  • È la somma dal numero uno al sei, che è il totale dei numeri scritti sul dado.
  • I numeri 16, 2000, 5000 e 20000 sono usati 21 volte nella Bibbia.
  • La parola angelo è pronunciata 21 volte da Gesù, sempre al plurale.
  • Le parole diluvio e stella sono usate 21 volte nella Bibbia. Nell’Apocalisse, la parola “capacità” (capacità di decisione o di agire, per opposizione al “potere”) è usata 21 volte.
  • Nel Nuovo Testamento, 17 capitoli hanno 21 versetti.

E per concludere, questo che vedete in figura è il Quadrato magico di 21.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Articolo successivo

Spiritismo, uno sguardo scientifico.