Incantesimo per rendersi più desiderabili

Come ho più volte scritto la magia esoterica non deve essere per forza complicata o ‘pomposa’, nei rituali, per essere efficace.
Ci sono tutta una serie di riti molto semplici che sviluppano energie molto potenti e che fanno andare a segno la nostra volontà.
Quello che vi propongo oggi è un semplicissimo incantesimo che serve per essere più desiderabili (proprio in senso sessuale / attrattivo) aumentando anche la fiducia nei vostri mezzi di fascinazione.
Potete farlo prima di un incontro romantico, o, con qualche piccola variante che lascio alla vostra fantasia, assieme al vostro partner per aumentare la complicità di coppia.
Recuperatevi il seguente materiale:

  • Una candela rosa
  • Un cucchiaio di olio di oliva extravergine
  • Un accendino
  • Qualcosa di appuntito (un coltellino, uno spillo…l’athame)
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare (al solito potete utilizzare un tavolino o uno sgabello).

Prendetevi il tempo per preparare il vostro spazio di lavoro (se volete rendere il tutto un particolare gioco di coppia vi consiglio di utilizzare il colore rosso per addobbare l’altare).
Mettetevi comodi e cominciate a ‘vestire’ la vostra candela con l’olio, ungendovi leggermente le mani e strofinando la candela procedendo dal basso e andando verso l’alto.
Mentre fate questa azione pensate alla persona che volete concupire con le vostre ‘affascinanti’ e seducenti arti.
Finita la ‘vestizione’ della candela prendete il vostro oggetto appuntito ed incidete sulla candela quello che desiderate ad esempio:

‘Voglio fare l’amore con Carlo”

Quando avete finito di segnare la vostra candela accendetela e ponetela al centro del vostro altare.
Concentratevi sul vostro desiderio e sul vostro amore mettendovi comodi ed attendendo che la candela si spenga.
Questo genere di incantesimi non necessitano di particolari lunazioni, ore o giorni; opzionalmente potete preferire di realizzare questo e altri rituali che coinvolgono l’amore e la passione il venerdì, il giorno dedicato a Venere.
I resti della vostra opera potete tranquillamente smaltirli nel residuo.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo successivo

La meditazione