Incantesimo per contrastare un nemico.

Quello che vi propongo questa sera è un piccolo ma efficace rituale (se fatto con la giusta energia) il cui scopo è quello di contrastare con successo, rendendolo innocuo, un vostro nemico o avversario.
Nella vita di tutti i giorni può capitare di incontrare sulla propria strada qualcuno che vuole metterci il ‘bastone fra le ruote’ o di avere un antagonista in amore o sul lavoro.
Vi ho già parlato di come il freddo ed il potere del ghiaccio possano rendersi strumenti efficaci per noi che esercitiamo l’antica arte.
Tutti gli incantesimi ‘del freddo’, di cui questo fa parte provengono generalmente dalle tradizioni pagane e neo pagane dell’estremo Nord Europa.
L’idea su cui si basa questa antica pratica è quella di congelare le energie del ‘nemico’ fino a quando ne abbiamo bisogno, in modo da sovrastarlo e sconfiggerlo; quello che vi riporto in questo articolo ne è la versione moderna, realizzabile da chiunque.
La pratica non prevede ne giorni ne lunazioni particolari per essere realizzata; dovete armarvi solo della vostra convinzione e della vostra capacità di concentrare le energie.
Io consiglio di fare questo rituale approfittando delle energie della sera o di buon mattino, prima di cominciare la giornata.
Recuperatevi, quindi, il seguente materiale:

  • Una vaschetta per cubetti di ghiaccio
  • Un pezzo di carta
  • Una penna
  • Acqua
  • Zucchero
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare
  • Una candela bianca
  • Un accendino.

Preparate con attenzione il vostro spazio di lavoro mettendo al centro del vostro altare la candela; accendetela e rilassatevi.
Potete accendere dell’incenso (con la fragranza che desiderate) e mettere un ‘tappetto’ musicale che vi possa aiutare a concentrarvi.
Questo è il momento ideale per rivolgere un pensiero alla vostra forza spirituale di riferimento richiedendone l’aiuto.
Quando vi sentite abbastanza carichi prendete il foglio di carica e dividetelo in tanti pezzi quanti sono i ‘fori’ contenuti nella vostra vaschetta per i cubetti.
Su ognuno di questi pezzettini scrivete il nome (potete solo utilizzarne le iniziali o l’epiteto che gli avete assegnato…), del vostro nemico.
Mettete i foglietti nei rispettivi scomparti nella vostra vaschetta formaghiaccio.
Prendete l’acqua e aggiungetegli un paio di cucchiaini di zucchero (alcune tradizioni consigliano il miele).
Questa azione, simbolica serve per rendere meno ‘aggressivo’ il vostro nemico addolcendone modi ed energie (per vincere, si dice, bisogna essere più lupi dei lupi).
Infine, prendete l’acqua zuccherata e riempite tutti gli scomparti della vostra vaschetta e mettetela nel freezer.
Il vostro avversario sarà, ora, meno temibile e facilmente contrastabile; agite con energia ne avrete, sicuramente, la meglio.
Quando avete risolto la questione potete tirare fuori il vostro formaghiaccio dal freezer e lavare il tutto in acqua corrente.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Articolo precedente

Lo Scorpione

Articolo successivo

La donna che piange