Chiave di protezione

Mi sono occupato diverse volte dell’uso delle chiavi nella pratica della magia esoterica e alcuni esempi li trovate, anche, sfogliando le pagine di questo sito.
La chiave ha diversi significati simbolici e il rituale che vi propongo questa sera si basa proprio sul significato più logico che possiamo associare ad una chiave: quello di aprire e di chiudere porte.
Lo scopo di questa pratica è proprio quello di creare un inviolabile barriera chiusa tramite una potente serratura regolata da una chiave opportunamente ‘caricata’.
Sarà la chiave stessa a creare la barriera che vi proteggerà.
L’idea di utilizzare la chiave come amuleto di protezione è molto antica e pone le sue radici nelle storiche tradizioni rurali.
Nel folklore, la chiave era un oggetto magico con un grande potere. Ad esempio le chiavi non dovevano mai essere appoggiate su un tavolo pena la discordia in casa.
La chiave occupava il posto nel buco della serratura e questo, unito alla convinzione che il ferro contrastasse e minacciasse le forze degli spiriti maligni, evitava che quest’ultime potessero entrare nelle case delle persone, nelle chiese e nei magazzini attraverso i buchi della serratura.
Recuperatevi, quindi, il seguente materiale:

  • Una candela bianca
  • Una chiave di metallo economica di qualsiasi tipo
  • Una manciata di sale
  • Una manciata di salvia (in foglie o in polvere.. è perfettamente uguale)
  • Due foglie di alloro
  • Una ciotola
  • Un accendino
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare.

Procedete con la prima parte del rituale che deve essere fatto di sera, quando il sole ha lasciato il posto alla notte.
Non ci sono orari o lunazioni particolari da rispettare.
Come sempre preparate con cura il vostro spazio di lavoro; mettete al centro la candela bianca.
Accendete la candela e rivolgete un pensiero alla vostra divinità di riferimento ‘dedicandogli’ la vostra chiave.
Prendete la ciotola e posizionatela davanti alla candela; mettete dentro il sale, la salvia e le foglie d’alloro.
Con l’indice, della vostra mano abile, mescolate per tre volte il composto procedendo nel senso orario.
Prendete la vostra chiave e depositatela nella ciotola cercando di coprirla il più possibile con il contenuto della ciotola.
Osservate un po’ la candela ardere visualizzando e infondendo energie di pace e positività.
Spegnete la candela, lasciando la chiave immersa nell’amalgama di erbe e sale e andate a coricarvi.
La mattina dopo, appena alzati, prendete la chiave fra le vostre mani e alzatela al sole del mattino (se potete fatelo all’esterno o nei pressi di una finestra) dicendo le seguenti parole (o simili):

“ Sei uno strumento magico,
Con intenzione ti ho creato
Infondi la tua sicurezza in qualsiasi posto in cui ti consegno.
Hai lo scopo di difesa e protezione,
sei caricata dell’energia che tiene lontano ”

Ora appendete la chiave nei pressi della vostra porta d’ingresso o addirittura portatela con voi come un ciondolo.
Sarà una potente difesa, contro ogni forza maligna e negativa (incluso fatture e malocchi) per voi e per tutti quelli che ospiterete nella vostra casa o, se decidete d’indossarla, per chi vi starà vicino.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Articolo precedente

Il Cancro