Incantesimo di protezione marino

Agosto è il mese che, tradizionalmente, molti di noi dedicano alle meritate ferie.
Ho pensato, quindi, di proporvi come primo articolo di questo mese un semplice incantesimo che ha lo scopo di proteggere il vostro luogo di soggiorno (potete farlo anche per la vostra abitazione, se lo ritenete) contro intemperie, furti, persone indesiderate.. È ottimo anche per i campeggiatori o i viaggiatori con camper e roulotte.
Utilizzeremo la forza dei quattro elementi, la magia delle candele, le energie date dal mare e alcune erbe.
Recuperatevi, se volete realizzare questa pratica, il seguente materiale:

  • Una candela blu (elemento acqua)
  • Una candela rossa (elemento fuoco)
  • Una candela marrone o nera (elemento terra)
  • Una candela bianca (elemento aria)
  • Quattro semplici conchiglie
  • Quattro spine di rosa (o quattro spilli da sarta)
  • Un pennarello
  • Un accendino
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare
  • Un incensiere (basta anche un contenitore ignifugo), qualche carboncino, un pizzico di fiori di lavanda, di rosmarino e di basilico (vanno benissimo anche essiccati)
  • Una manciata di pepe nero.

Preparate con cura il vostro spazio di lavoro, posizionando le candele su vostro altare , rispettando la posizione degli elementi come rappresentato in figura e cioè.

  • Candela blu a Ovest
  • Candela rossa a Est
  • Candela marrone a Nord
  • Candela bianca ad Est.

Lasciate dello spazio fra le candele, in quanto al centro va posizionato l’incensiere.
Prendete le quattro conchiglie e con il pennarello disegnate al loro interno un elemento (basta una cosa molto stilizzata, l’importante è che renda l’idea) per ciascuna (i simboli degli elementi sono riportati anch’essi sulla figura che accompagna l’articolo).
Ora prendete ciascuna conchiglia e mettetela davanti alla rispettiva candela (conchiglia acqua con candela blu, conchiglia terra con candela marrone, conchiglia aria con candela bianca e conchiglia fuoco con candela rossa).
Accendete le candele (non importa l’ordine) e l’incenso, visualizzando intensamente il vostro obbiettivo di protezione.
Questo è il momento per meditare qualche istante chiedendo alla vostra forza spirituale di riferimento che agisca per proteggere voi e il vostro luogo di villeggiatura ( a anche la vostra abitazione…).
Quando vi sentite pronti mettete una spina di rosa (o uno spillo) e un pizzico di pepe in ciascuna conchiglia; sigillate il contenuto versando alcune gocce di cera rispettando l’associazione conchiglia – candela.
Terminate il rituale ringraziando la vostra forza spirituale e spegnendo le candele; lasciate che i carboncini con le erbe si estinguano da soli.
Le candele le potete tranquillamente riciclare per altre pratiche o per crearne delle altre.
Le vostre conchiglie rappresenteranno dei formidabili scudi ‘armati’ (il pepe e le spine rappresentano le ‘munizioni’) che proteggeranno il luogo dove abiterete durante la vostra villeggiatura…portatele con voi e posizionatele (senza che diano troppo nell’occhio…anche nascoste) dove più ritenete.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Articolo precedente

L’incantesimo dei semi di peperone

Articolo successivo

Il biancospinoNew!!