L’ astragalo

Appartenente alla famiglia delle Fabaceae, è una pianta erbacea perenne i cui fiori ricordano dei calcagni del piede (da qui la decisione di chiamarla come l’osso astragalo) e i fusti sono ramificati.
Della pianta, però, nei fitopreparati si usano le radici il cui sapore tenue ricorda spesso quello della liquirizia.
L’astragalo, come l’echinacea o l’uncaria, è una pianta integratore ad azione immunostimolante che funge da stimolo per il nostro sistema immunitario, rafforzandolo contro gli agenti esterni, detti anche antigeni.
Originario dell’estremo oriente e della Cina, l’astragalo cresce nei boschi o nei luoghi erbosi all’altitudine variabile dai 100 ai 1.400 metri. Solitamente viene citato nelle due varietà più diffuse e impiegate, ovvero Astragalus membranaceus e Astragalus membranaceus var. mongholicus.
L’astragalo è stato usato nella medicina tradizionale cinese per migliaia di anni per un’ampia varietà di disturbi, dal supporto immunitario generale al cancro.
A differenza dell’echinacea che offre anche un supporto immunitario, l’astragalo può essere assunto preventivamente.
Dell’astragalo vengono impiegate le radici che contengono polisaccaridi e flavonoidi in grado di ridurre la frequenza e l’intensità del comune raffreddore e di altre infezioni virali, in particolare nel tratto respiratorio e urinario.
Ciò che è assolutamente sorprendente è che, è stato anche clinicamente dimostrato, aumenta il numero di globuli bianchi e nei pazienti affetti da cancro riporta le cellule T a una funzione quasi normale.
È interessante notare che mentre l’astragalo stimola il sistema immunitario a basse dosi, potrebbe effettivamente sopprimere il sistema immunitario a dosi più elevate.
Riassumo le principali proprietà medicinali / olistiche di questa pianta nei seguenti punti:

  • È uno stimolante immunitario e favorisce la sintesi di anticorpi
  • Ha un’azione antiossidante, antibatterica, antinfiammatoria, antivirale
  • Abbassa la glicemia
  • Ha una lieve azione diuretica
  • Ottimo per la cura e la prevenzione della malattie tipiche da raffreddamento
  • Aiuta nella risoluzione delle infezioni delle vie respiratorie superiori
  • È un valido ausilio per contrastare la rinite allergica e l’asma
  • Consigliato come tonico e per aiutare ad affrontare stati di stanchezza, anche cronici

Le proprietà farmacologiche di questa pianta fanno si che questa interagisca con diversi medicinali, in modo anche importante,  per cui se siete in trattamento con uno dei seguenti farmaci, consultatevi con il medico prima di utilizzare l’astragalo.

  • Farmaci antivirali – L’astragalo può aumentare gli effetti di alcuni farmaci antivirali come l’aciclovir e l’interferone.
  • Immunosoppressori – L’astragalo può contrastare gli effetti immunosoppressori della ciclofosfamide, un farmaco usato per ridurre le possibilità di rigetto nei riceventi di trapianto, così come i corticosteroidi.
  • Farmaci per il diabete – L’astragalo può abbassare la glicemia, rendendo più forti gli effetti dei farmaci per il diabete.
  • Farmaci per la pressione alta – L’astragalo può abbassare la pressione sanguigna, rendendo più forti gli effetti di questi farmaci.
  • Diuretici – L’astragalo è un diuretico (anche se blando) e può rendere più forti gli effetti di altri diuretici.
  • Anticoagulanti – l’astragalo può rendere più forti gli effetti di questi farmaci, aumentando il rischio di sanguinamento e ictus.

Controindicazioni ed effetti collaterali: l’astragalo è sicuro per la maggior parte delle situazioni, anche con un uso a lungo termine.
Utilizzato moderatamente, alle dosi raccomandate,  non sono stati riportati effetti collaterali negativi sull’uomo o sugli animali.
Interagisce, come vi ho detto, in modo importante, con alcuni farmaci.
Può essere somministrato ai bambini per sostenere il sistema immunitario, ma non dovrebbe essere usato se il bambino ha la febbre perché, secondo la medicina tradizionale cinese, può prolungare la febbre o rafforzarla.
L’assunzione dell’astragalo avviene solitamente in gocce o compresse, con la possibilità di associarlo ad altre erbe tra cui ginseng, codonopsis, eleuterococco, zenzero, echinacea e uncaria, con cui può lavorare in sinergia e potenziare il proprio effetto benefico.
Questa straordinaria radice non è limitata, però, alle sole applicazioni medicinali.
Ha anche una lunga tradizione in cucina ed è deliziosa come ingrediente in salutari zuppe, dal sapore squisitamente esotico; dovete ricordarvi che la radice di astragalo va tolta, dopo la cottura della zuppa (potete farla con carote, sale, zucchine..), e la quantità per quattro persone è più o meno di quattro-cinque fette (50 di grammi circa).
Se volete preparare un buon decotto, da utilizzare per prevenire i mali di stagione, ma anche come de-faticante contro lo stress psico-fisico, utilizzate questa semplice ricetta.
Recuperatevi i seguenti ingredienti

  • 60 gr di radice di ginseng
  • 20 gr di radice di astragalo
  • 20 gr di radice di liquirizia

Mettete tutte le erbe in circa un litro e mezzo d’acqua e fate bollire per 10 minuti.
Filtrate, successivamente, il tutto con un colino a maglie fini o con una garza.
Potete addolcirlo con un po’ di miele o con dello zucchero grezzo di canna.
Consumatelo lentamente durante il giorno.
L’astragalo è un’erba molto utile nell’esercizio delle antiche arti magiche.
Il pianeta di riferimento è Giove, la casa zodiacale è la Bilancia, l’elemento è l’aria e l’energia è tipicamente maschile.
Questa erba viene utilizzata come offerta agli dei e alle fate e in tutte quelle pratiche che servono per:

  • Ottenere chiarezza mentale e concentrazione
  • Purificazione e allontanamento di energie negative date da malocchi e fatture.
  • Protezione e Guarigione.

L’astragalo è un ‘Ki’ tonico e rappresenta la forza vitale del corpo nella tradizione cinese.
Applicato alle tradizioni occidentali, diventa un importante elemento per tutta una serie di utilizzi, in magia bianca e naturale ( e non solo), che vi riassumo nei punti seguenti.

  • Le radici e le foglie essiccate di astragalo possono essere utilizzate nell’incenso per purificare la casa e il posto di lavoro.
  • L’astragalo può essere aggiunto ai rituali per mantenere le tue emozioni equilibrate e tranquille, rilasciando un’atmosfera rilassante per la mente e il corpo.
  • Quando eseguite un rituale, usate le radici di astragalo come offerta alle divinità o a chi invitate come guida dal regno spirituale.
  • Rivestite le vostre candele con oli essenziali a base di astragalo ripristinando e migliorand la normalità e l’equilibrio della mente, del corpo e dello spirito.
  • Quando gli spiriti dannosi impediscono alle energie positive di prosperare dentro di voi, l’ astragalo può essere utilizzato per proteggervi.
  • Cospargere l’astragalo in casa e in ufficio garantisce protezione alla vostra salute emotiva e spirituale.
    Il tè e le bustine di astragalo possono essere usati per curare il dolore emotivo, spirituale e fisico eliminando le energie negative dagli attacchi psichici dannosi.
  • Gli elisir e le miscele a cui avrete aggiunto questa portentosa radice spezzeranno anche le catene di maledizioni e incantesimi per aiutarvi a concentrare le vostre energie su cose che portano avanzamento personale a voi e alla vostra famiglia.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.