La tradizione Wiccan del lupo.

Questo è il periodo dell’anno in cui come disse il poeta romano Orazio:

“È dolce regredire allo stato primordiale, come se sottocutaneamente l’essere umano non fosse sempre stato altro che un animale travestito con un costume mentale”.

L’articolo di oggi, pur prendendo spunto da una riflessione che facevo mentre mi trovavo in una piazza attraversata da carri allegorici e gente festante non è però dedicato al carnevale ma ad un aspetto molto interessante di una corrente della Religione Wiccan che si rifà al ‘potere’ del lupo.
La vera essenza ‘animale’ dell’essere uomo è molto importante per tutte le tradizioni neo-pagane (non solo per i wiccan) ma anche per lo sciamanesimo, la cultura orientale e altre molte forme di credenze religiose ed esoteriche.
Il cosiddetto ‘Wolf Wiccan’ è un movimento spirituale piuttosto moderno derivato dalla tradizionale wicca, dalla teosofia orientale e dalle pratiche sciamaniche.
I ‘wiccan del lupo’ non reclamano la capacità di spostarsi fisicamente prendendo la forma di lupi, sebbene le pratiche spirituali e mentali di spostamento fra i piani eterei ed astrali si basano sulla visualizzazione del corpo ‘spirituale’ che assume sfaccettature e caratteristiche primordiali prendendo propria forma animale.
I lupi sono sacri in questa tradizione e sono visti come un simbolo di lealtà e forza, due qualità che questo percorso mira a conferire ai suoi seguaci.
Attenzione che comunque definirsi un licantropo in questa tradizione è fortemente scoraggiato.
La reincarnazione è una delle molte credenze fondamentali nella Wicca del lupo.
Ciò che distingue questo percorso wiccan dagli altri è un’enfasi sulla regressione della vita passata e sui totem animali ammettendo la possibilità di incarnarsi come animale e mantenere le caratteristiche dello spirito di quell’animale nella prossima vita.
La regressione della vita passata è una forma di autoipnosi che ci aiuta a rivisitare ricordi ed esperienze delle incarnazioni passate come esseri umani, animali e esseri non fisici.
I totem animali sono spiriti guardiani che i praticanti lavorano con una tradizione presa in prestito dalla spiritualità dei nativi americani.
I seguaci di questa tradizione possono sentirsi attratti da un determinato animale con cui imparano a connettersi e imparare spiritualmente.
I totem aiutano i wiccan del lupo a connettersi con la natura, il che è importante perché siamo tutti connessi e tutto è divino.
Questi animaletti / totem non sono necessariamente lupi, ma possono essere uno o più animali diversi con cui il praticante impara e cresce durante tutta la loro vita.
Nei rituali Wolf Wiccan, c’è enfasi sull’equilibrio nella polarità dell’energia maschile e femminile. Come altri tipi di wiccan e alcuni pagani, i seguaci celebrano gli otto Sabbat ( Samhain, Yule, Imbolc, Ostara, Beltane, Litha, Lammas, Mabon ) per onorare l’energia maschile e i tredici Esbats su luna piena per celebrare l’energia lunare femminile.
La wicca del lupo può essere praticata in solitario o come parte di un branco (congrega).
Non vi è alcuna limitazione di età per seguire questo percorso come un solitario.
Le strutture e le dimensioni della congrega (branco) possono variare, sebbene la maggior parte condivida uno spirito di guardiano comune che attinge dall’energia sollevata dai praticanti durante i rituali.
I membri possono ricevere assistenza da questo spirito nei loro lavori magici personali o collettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code