Magia d’inverno

Fra alcuni giorni la stagione invernale farà capolino portando con se le energie tipiche del periodo.
Tali energie, fra le altre cose sono molto introspettive e profonde.
L’inverno è adatto a rimanere con gli affetti cari, per riposare e per preparare quello che ci servirà per le stagioni seguenti.
In questo articolo vi illustro due piccole e semplici opere che vanno in tale direzione.
La prima è dedicata alle dinamiche del vivere quotidiano mentre nella seconda parleremo di come raccogliere (per poi usare) la ‘prima neve’.

Incantesimo per la serenità familiare

Le vacanze invernali tipiche del periodo natalizio e del capodanno sono un ottima occasione per ‘vivere’ finalmente la famiglia, ma possono essere anche fonte di stress e conflitti.
Create un mazzo di fiori composta da fiori ‘malvarosa’, peonie, e fidelfo (detto anche fiore dell’angelo).
Posizionatelo come centrotavola in sala da pranzo o in cucina.
Recuperatevi una candela bianca o dorata accendetela con dei fiammiferi di legno e rimanete in silenzio per alcuni istanti e quando vi sentite pronti dite questa formula o simile (può essere anche una preghiera, se lo volete) :

“Forze della luce (se credete nell’angelo custode o in qualche santo in particolare potete tranquillamente nominarlo ora) ,
Benedite la mia famiglia,
Rendeteci forti e sani
Benediteci per essere felici”

Rimanete in silenzio ancora un po’ guardando la candela, poi aprite tutte le finestre, non importa quanto sia freddo, e lasciate entrare l’aria intorno ad ogni stanza.
Respirate profondamente e sentite come l’aria fresca porta con sé energie positive felici portandosi via malumori e stress.
La candela potete lasciarla consumare oppure spegnerla e riutilizzarla per qualche altra pratica o per ripetere questo incantesimo quando lo desiderate.

La prima neve

Si dice che l’acqua che costituisce la prima neve dell’inverno abbia delle grandi proprietà magiche.
Simbolicamente essa infatti è pura (come energia, non come composizione dato l’inquinamento delle nostre città e dell’atmosfera in generale) ed è paragonabile all’acqua lunare (trovate un post a riguardo nel blog) come capacità magiche da utilizzare nelle opere.
State attenti alle previsioni del tempo, o semplicemente fidatevi del vostro naturale istinto (abbiamo delle capacità sopite notevoli ma non ne siamo consapevoli), e quando è previsto (o prevedete) che possa nevicare mettete all’esterno un contenitore di rame (o anche di più se ne avete la possibilità).
Dovete fare questo il primo giorno che nevica nella stagione mi raccomando!!!
Mentre la neve cade preparatevi alcuni sacchetti per il freezer.
Quando la neve ha riempito per bene il vostro contenitore prendetelo e svuotatene il contenuto nei sacchetti che avete preparato.
Mentre fate questo dite queste parole:

“Pura neve bianca, innocenza della natura,
energia vibrante e brillante,
portami la tua forza e la tua purezza
in tutte le mie opere magiche”

Mettete i sacchetti nel freezer dopo aver scritto sull’apposita etichetta con un penarello “neve magica” e metteteci a fianco la data.
Quando avete bisogno di acqua ‘magica’ con forti doti d’energia positiva e purificazione lasciate scongelare la neve che avete ‘messo via’ ed utilizzatela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Previous article

Il rituale del Limone

Next article

Auguri!!