Incantesimo per ottenere ciò che si desidera.

Questo incanto è un esempio di come le carte dei tarocchi non servano solo per le pratiche di divinazione ma rappresentano un importante strumento anche per le opere di magia esoterica.
A breve vi proporrò un altro articolo che metterà un nuovo tassello al corso di cartomanzia che vi sto proponendo ma nel frattempo potete prendere sempre più confidenza con il vostro mazzo di carte anche eseguendo questa semplice ma efficace pratica che ha lo scopo di farvi realizzare quello che state desiderando.
Non è un rito strettamente personale, lo potete anche eseguire per altri all’infuori di voi basta che la persona terza sia presente quando lo eseguite.
È consigliabile l’energia della sera (fra le 22 e le 24) per eseguire questa opera.
Recuperatevi questo materiale:

  • Una candela che rappresenta il vostro desiderio. Il colore può coordinarsi con il vostro bisogno (ad esempio, banalmente, rosso->amore) oppure potete semplicemente usare il bianco.
  • Una carta dei tarocchi che vi rappresenti.
  • Quattro carte a vostra scelta che rappresentano il vostro desiderio
  • Un ripiano (come sempre basta uno sgabello o un semplice tavolino) che vi possa fare da supporto / altare.

Posizionate la candela al centro del vostro ‘altare’ ed accendetela.
Prendete la carta che avete scelto come vostra rappresentate e posatela davanti alla candela dicendo con convinzione:

“Possa questa carta rappresentarmi”

Ora prendete le quattro carte che rappresentano i vostri desideri (o desiderio, se è uno solo) e posizionatene una in corrispondenza di ciascuno dei quattro punti cardinali.
Mentre posizionate le carte pronunciate ad alta voce il nome della carta ed il vostro / i desiderio / i.
Quando avete finito soffermatevi a guardare con attenzione il vostro altare dove idealmente siete posti voi e i vostri desideri.
Quando siete pronti dite con convinzione la formula finale del rito:

Potere della luce, delle carte e degli elementi
soddisfa il mio (o miei) desiderio
il più velocemente possibile.
Così sia.

Lasciate che la candela si consumi naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Previous article

La chiastolite

Next article

La campana della ricchezza.