La maggiorana

Questa comune erba oltre ad essere un ottima erba da utilizzare per arricchire insalate o insaporire carni, salse ed alcuni tipi di formaggio ha delle notevoli proprietà  curative ma anche ‘magico / esoteriche’.
La maggiorana è ricca di minerali (ferro, calcio, rame, zinco, magnesio e potassio) e vitamine (A, B, C e K). Contiene inoltre fitonutrienti fondamentali per la salute del nostro organismo, tra cui acido rosmarinico, tannini e flavonoidi.
Le proprietà benefiche contenute nei fiori e nelle foglie la rendono una pianta adatta all’impiego in ambito erboristico, omeopatico, aromaterapico e cosmetico, oltre che come spezia in cucina.
Gli steli della maggiorana messi sul barbecue danno un aroma delicato al cibo durante la cottura. Questa erba aromatica ha anche il vantaggio di facilitare la digestione, alleviare il mal di testa e il raffreddore, basta preparare un infuso con le sue foglie utilizzandone 50 grammi per litro d’acqua.
Immergete le foglie nell’acqua bollente e lasciate riposare il tutto per dieci minuti.
Filtrate l’infuso e bevetelo tiepido; potete utilizzarlo, come dicevo, per far fronte a diverse e fastidiose patologie:

  • Contro i disturbi gastrointestinali: L’infuso di maggiorana costituisce un rimedio naturale molto utile contro le affezioni gastrointestinali, anche quelle accompagnate da diarrea, meteorismo e flatulenza. Contrasta il mal di pancia e favorisce la produzione di succhi gastrici, facilitando la digestione. Si consiglia di berlo subito dopo i pasti, 2 o 3 volte al giorno.
  • Contro tosse e raffreddore: In virtù delle sue proprietà antinfiammatorie, battericide ed espettoranti, l’infuso di maggiorana costituisce inoltre un valido rimedio naturale contro la tosse e il raffreddore. La sua azione calmante e sedativa, infatti, è in grado di contrastare questi fastidiosi disturbi. Per sfruttarne i benefici si possono effettuare dei suffumigi, inalando per almeno 20 minuti i vapori prodotti dall’infuso bollente.
  • Contro il mal di gola: l’infuso di maggiorana può essere utilizzato sotto forma di gargarismi per alleviare le infiammazioni della gola e del cavo orale.
  • Conto stress e insonnia: chi soffre di stress o insonnia può trovare giovamento bevendo ogni sera, prima di addormentarsi, un infuso caldo di maggiorana. Questa tisana infatti agisce come calmante del sistema nervoso, placando l’ansia e favorendo il rilassamento.
  • Contro i dolori muscolari: infine, l’infuso può essere aggiunto all’acqua del bagno, ottenendo un effetto tonificante e profumato. Si consiglia di immergersi per almeno 10 minuti effettuando un delicato massaggio su tutta la muscolatura del corpo.

L’olio essenziale di maggiorana, ottenuto grazie alla distillazione sia delle foglie che dei fiori, ha proprietà antiossidanti, è un antivirale naturale e riduce perfino l’invecchiamento della pelle.
Attenzione: l’olio essenziale non deve essere usato durante la gravidanza ed è sconsigliato anche nel periodo dell’allattamento.
La maggiorana va seminata da marzo ad aprile e potete tranquillamente coltivarla anche sul davanzale o sul terrazzo. Può essere utilizzata sia fresca che essiccata ma è ideale, anche, per essere congelata.

Uso in magia.

La maggiorana è associata al pianeta mercurio e all’elemento aria.
Viene utilizzata in molte pratiche ed in particolare:

  • Protezione: basta collocarla in casa (o attorno ad essa,) fresca per avere protezione contro le energie negative per un mese.
  • Amore: aggiungendola, ad esempio, al cibo.
  • Salute, ricchezza
  • Riti per proteggere coloro che sono passati.
  • Incantesimi per portare felicità.

In antichità la maggiorana era un’erba dai connotati molto femminili si credeva, infatti, fosse particolarmente gradita a Venere, ad Afrodite e a Imene.
Le capacità di ridurre l’ansia e di portare serenità sono note fin dai tempi degli antichi Greci.
Le giovani coppie indossavano ghirlande di maggiorana nel giorno del loro matrimonio come simbolo della loro virtù e anche per aiutarle durante la giornata stressante.
Era comune includere la maggiorana nel ‘ripieno’ del cuscino per favorire il sonno e in alcune credenze si diceva che ungendosi con l’olio di maggiorana prima di coricarsi si poteva ottenere la visione del futuro partner.
La maggiorana veniva piantata anche sulla tomba delle persone care decedute come buon auspicio per il ‘viaggio’ nell’ade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Divinazione con l’uovo

Articolo successivo

Rituale del raggio di sole