Divinazione con l’uovo

Questo articolo l’ho pubblicato circa due anni fa, ed in questa nuova revisione ne ho ripreso i contenuti originali e ne ho aggiunto una parte che ora lo rendono completo.
La divinazione (cioè l’ arte d’indovinare il futuro da segni o simboli esterni) utilizzando l’uovo era conosciuta e praticata in tutta Europa con alcune differenza fra le varie regioni ma era una pratica molto comune anche in Italia.
L’uovo è da sempre un simbolo molto potente (nonché ingrediente per molte misture / filtri etc..) nella tradizione della stregoneria e dell’esoterismo in generale; esso indica purezza, nascita (generazione) ed integrità in quanto il tuorlo è connesso con il sole e l’albume con la luna.
Questa forte simbologia ad esso associato e la facile reperibilità lo rendono ideale per le pratiche di divinazione.
Le risposte che possiamo ottenere ‘interrogando’ un uovo possono essere molteplici a seconda della pratica che mettiamo in essere e di come la mettiamo in essere.
Possiamo ottenere semplici risposte si / no (che, sinceramente, sono quelle che colpiscono maggiormente il segno senza tanti filtri) o maggiormente articolate.

Recuperatevi il seguente materiale

  • Un uovo di gallina (possibilmente di dimensioni generose).
  • Acqua.
  • Un recipiente di vetro o comunque trasparente.

Dovete eseguire questa pratica possibilmente attorno alla mezzanotte e comunque nelle ore notturne immersi nel silenzio e guardando di non essere disturbati, possibilmente in un periodo dove la luna sia piena.
Questo trova motivazione nello stretto legame fra luna, albume ed acqua e perché la luce soffusa che creerete è estremamente adatta alla visione delle forme che l’albume assumerà.
Portatevi nei pressi di una finestra e pronunciate con voce flebile ma convinta il seguente incantesimo / invocazione il quale serve per avere l’aiuto nel fare uscire le vostre capacità di vaticinio e di interpretazione.

“Diana, chiedo con umiltà il tuo intervento, lasciando fuori dalla finestra quest’uovo affinché tu abbia il tempo di farmi vedere la mia fortuna (o sorte, destino) e rispondere alle domande che ti pongo. Grazie della tua benevolenza”.

Potete tranquillamente modificare questa formula rivolgendovi alla divinità antiche che più sentite vicino, tenendo conto che in queste pratiche è comunque sconsigliato rivolgersi ad angeli e santi essendo riti di origine pagana (è una questione di energie che chiamate in vostro aiuto e di rispetto sia nei confronti delle divinità antiche che degli angeli e dei santi).
Molti saltano questa parte, non ritenendola necessaria, ma credo che in qualsiasi ‘esercizio’ serio di divinazione (anche nella lettura dei tarocchi) non possiamo bastare a noi stessi.
Prendete il vostro contenitore trasparente e metteteci l’acqua (se avete a disposizione dell’acqua ‘lustrale’ questo sarebbe il momento ideale per il suo utilizzo)
Ora esprimete la richiesta e lasciate cadere l’albume nell’acqua, non prima di aver lavato in acqua corrente l’uovo per purificarlo.
Si utilizzano due modi per ‘aprire’ l’uovo e ricavarne l’albume per gli scopi di divinazione.

  • Rompendolo, avendo cura di far cadere solo l’albume ne vostro contenitore con l’acqua
  • Bucandolo con uno spillone (o un aggetto sufficientemente appuntito) in modo da non creparne la superficie (per i puristi di quest’arte questo è indice di impossibilità di proseguire con la divinazione perché vi sono forze avverse) avendo cura che piano piano e dolcemente l’albume si depositi nell’acqua.

Quando l’albume è ‘sceso’ nell’acqua prendete il vostro contenitore e posizionatelo possibilmente sul davanzale di una finestra in modo che possa ‘vedere’ la luce della luna (potete portarlo anche fuori, se avete la possibilità e lo ritenete, appoggiandolo da qualche parte sotto la luce della luna) e lasciate che si stabilizzi per almeno una trentina di minuti (meglio se aspettate 1 o due ore).
Passato il lasso di tempo necessario esaminate il contenitore con l’albume e noterete che i filamenti bianchi dell’albume disegneranno qualcosa.
Potreste intravedere l’aspetto di un volto, oppure dei numeri o dei simboli ben precisi (un cuore, una spada, degli anelli….) ai quali dare un preciso significato ed identificazione.
Se osserverete bene e vi farete guidare dal vostro ‘sesto senso’ riuscirete a fare delle profezie accurate e precise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Next article

La maggiorana