Amuleti e Talismani

Fra gli scopi di questo blog c’è anche quello di essere, in qualche modo, didattico.
Quando ho iniziato a scrivere di esoterismo il mio tentativo è sempre stato quello di rendere argomenti spesso resi in maniera criptica ed inutilmente complessa alla portata di tutti.
L’articolo di questa sera va proprio in questa direzione e rappresenta una risposta a tutti quelli che mi hanno chiesto quale sia la distinzione fra talismani ed amuleti.
Sia i talismani che gli amuleti sono oggetti magici in grado di essere indossati o trasportati senza destare sospetti come, ad esempio, gioielli adatti per l’uso quotidiano.
In linea di massima possiamo fare la seguente distinzione:

Amuleto: fornisce protezione da pericoli e danni.
Talismano: attira un particolare beneficio per chi lo possiede e lo porta con se.

Gli amuleti: offrono protezione contro la sfortuna, malattia e male. Possono farlo in senso generale o servire per uno scopo di protezione più specifico.
Le forme più comuni di amuleto si trovano sotto forma di collane o pendenti in quanto possono essere indossati quotidianamente in quanto essi più sono vicini al corpo più (secondo la magia tradizionale) potenti ed efficaci saranno i suoi effetti.
Possono essere costruiti con gemme, cristalli, pietre, immagini (divinità, animali, persone…), ossa, erbe e fiori, lettere e parole.

I talismani: sono oggetti che solitamente detengono un grande potere magico; attirano forze ed energie verso chi li utilizza e non hanno solo un mero e passivo potere protettivo.
I talismani vengono adoperati per attirare benefici specifici che sono determinati dal loro ‘design’.
Sono in genere costruiti in maniera più complessa degli amuleti; gli amuleti, infatti, possono semplicemente essere formati, ad esempio, da un semplice cristallo appeso a una folla di cuoio che si porta al collo, mentre i talismani tendono ad avere simboli, figure o incantesimi scolpiti o incisi su di essi in colori che corrispondono al beneficio che quest’ultimo deve portare.
Un Talismano solitamente non si indossa (esistono delle eccezioni, per essere precisi) ma è molto più comune che l’oggetto sia qualcosa che potete portare in una borsa, in un portafoglio o nelle tasche di un indumento con il quale siete soliti vestire. Possono essere anche utilizzati in forma non strettamente personale (un amuleto è un oggetto più ‘intimo’ e personale e solitamente non può essere ceduto); infatti possono essere anche posizionati vicino alla persona o anche all’oggetto al quale decidete di concedere i benefici che l’amuleto può dare.
Ad esempio, potete mettere l’oggetto sopra il letto di un bambino se vuoi fargli fare dei bei sogni, o metterlo nella tua borsa se desideri attirare ricchezza e prosperità per te stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code