La menta

La menta è conosciuta per il suo fantastico profumo ed il gusto rinfrescante, ma forse meno per le sue proprietà che la fanno essere una delle erbe che hanno un posto importante nella magia esoterica.
Per la mitologia greca la menta era molto importante.
Gli antichi greci consideravano la menta un’erba ambigua (era sacra anche a Venere), capace di eccitare sessualmente ma allo stesso tempo era considerato un potente anticoncezionale.
Un tempio dedicato ad Ade (dio dell’aldilà) era posto ai piedi del Monte ‘Minthe’ (menta).
La Menta ha un collegamento mitico evidente con l’aldilà, se si pensa alla sua discendenza dal Cocito, uno dei fiumi del regno dei morti, e al suo ruolo di amante di Ade.
Nelle celebrazioni dei riti funebri si usavano piantine di menta assieme al rosmarino e al mirto per lenire l’odore della decomposizione.
I romani intrecciarono le corone di Mentha Viridis per creare la Coronae Veneris destinata ai giovani sposi come portafortuna.
Nella tradizione islamica, la menta è considerata un pegno d’amore mentre in Giappone è usata come afrodisiaco.
Secondo gli antichi, aveva il potere di scacciare le serpi, combattere il male ed aiutare a superare la paura della morte e riprendersi dall’idrofobia.
Secondo la tradizione, bruciare una manciata di foglie di menta rimuove le malattie e favorisce la guarigione.
Per la tradizione contadina tenere una piantina di menta a casa fa in modo che quest’ultima sia protetta dalle energie negative ed attiri quelle positive e benefiche; bruciare una manciata di foglie di menta rimuove le malattie e favorisce la guarigione.
Nella magia moderna la menta è principalmente usata per proteggere e attrarre l’amore, proteggere i legami sentimentali, scongiurare la negatività, favorire il dialogo, sostenere il vigore fisico e la memoria, ricaricare l’energia nelle avversità, superare le paure inconsce e risvegliare il desiderio sessuale.
Le pietre che si associano e si utilizzano assieme alla menta sono: malachite, prehnite, pirite, giada, quarzo rosa, fluorite, tormalina rosa e verde, kunzite, rodocrosite, aventurina, morganite, lepidolite, onice, crisocolla, diottasi e leopardo.
La menta è stata usata per molto tempo negli incantesimi di cura e pulizia.
Gli sciamani affermano che la presenza della menta aumenta le vibrazioni nel luogo in cui si trovano.
Riassumo per punti l’uso che possiamo fare della menta (sicuramente non esaustivo) nelle nostre opere.

  • Per scaricare energie negative: dopo essere entrati in contatto con persone problematiche, fate un infuso di foglie di menta e aggiungetelo all’acqua del bagno insieme a una manciata di sale grosso e un pizzico di lavanda .
  • Per purificare ambienti: dopo aver preso una bacinella di vetro, riempitela d’acqua e aggiungete una manciata di sale grosso al suo interno. Raccogliete (o se non ne avete la possibilità recuperatele acquistandole) un mazzo di erbe composto da menta, assenzio e rosmarino e usatelo per cospargere l’acqua nella stanza che intendi purificare.
  • Olio essenziale di menta: viene utilizzato per aumentare le vibrazioni positive negli ambienti, per incoraggiare il dialogo e la risoluzione dei conflitti.
  • Magia del sonno: se mettete un po’ di menta sotto il cuscino, a volte dà una visione del futuro nei sogni. Si pensa che i cuscini pieni di menta verde proteggano i dormienti dagli attacchi di stregoneria, incubi e entità malvagie della notte.
  • Per favorire prosperità e danaro: recuperatevi una candela verde e bruciate con il fuoco prodotta sa essa alcune foglie di menta.
  • Per attirare clienti nella vostra attività: se questa erba aromatica viene schiacciata e bruciata come incenso, attirerà i clienti nella vostra attività.
  • Per attirare l’amore: fate un bagno rilassante mettendo alcune foglie di menta nell’acqua assieme ad alcune bucce d’arancia.
  • Proprietà curative: rivitalizza il corpo e la mente, è contro l’esaurimento, accelera la guarigione del corpo, ripristina concentrazione e memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Incantesimo per rompere una maledizione.

Articolo successivo

Il seme di un fiore