Incantesimo per ‘guidare’ e controllare le idee e le convinzioni di qualcuno.

Questo incantesimo mi è stato richiesto da diverse persone ma mi sento. però, in dovere di avvertire che questa pratica lambisce la magia del percorso sinistro (nera) e quindi cercate di porre attenzione a quello che fate.
Nonostante la relativa semplicità di esecuzione questo incanto è molto efficace se fatto con l’energia e la convinzione giusta.
Non aspettatevi di poter sottomettere qualcuno al vostro volere, non è lo scopo di questa pratica che è invece quello di trasmettere il vostro sentire ad una persona terza in modo da metterlo in sintonia d’idee e di intenti con voi.
Il materiale occorrente è il seguente.

  • Otto candele del colore che preferite (tendenzialmente con una tonalità chiara)
  • Un accendino
  • Un supporto che vi possa fare da ripiano / altare.
  • Una foto od un oggetto appartenente alla persona destinataria del vostro incantesimo

Questa pratica va realizzata durante un periodo di ‘mezza luna’ ovvero quando la luna è arrivata a metà del suo percorso verso il plenilunio approfittando delle energie della sera (dalle 22 alle 24)
Questo è un particolare simbolico molto importante in quanto le due metà simboleggiano voi e la persona sulla quale volete lanciare questo incantesimo.
Quando siete pronti posizionate le candele sul vostro ripiano cercando di realizzare una circonferenza del diametro di 30 centimetri.
Al centro mettete la fotografia o l’effetto personale della persona destinataria della vostra pratica.
Prima di accendere le candele pronunciate queste parole:

“Spirito guida, collega il mio cavo etereo con (nome della persona)
Convergiamo come la luce e l’oscurità della luna,
fa che possiamo essere la stessa cosa nel pensiero e nello spirito”

Come potete notare questo incantesimo ha bisogno di una forza spirituale; io ho usato lo ‘spirito guida’ (argomento che approfondirò presto) ma potete chiedere l’intercessione di qualsiasi energia eterea che avete come riferimento.
Fate un respiro profondo e accendete le candele procedendo in senso orario partendo dalla candela più vicina a Voi.
Una volta che la luce ha riempito la stanza, mettetevi davanti al cerchio di candele.
Guardate la foto o l’oggetto. La vostra concentrazione dovrebbe essere piuttosto intensa a questo punto.
Non pensate a nient’altro che alla persona che state tentando di incantare. Immaginate che potete ‘ ‘sentirvi’ psichicamente e sussurrane il nome 30 volte di seguito mentre vi concentrate sulla foto o sull’oggetto personale del destinatario del vostro incantesimo.
Per finalizzare il rituale e chiudere il collegamento al mondo degli spiriti che avete appena aperto, dite questa preghiera:

Possano la mia mente e la mia anima diventare una cosa sola con la mente di (Nome).
Quando camminerà , camminerà con me.
Quando parlo di mele, ne assaporerà la dolcezza.
Quando provo malinconia o amore, il suo cuore sussulterà col mio.
Ti ringrazio, spirito guida, per avermi aiutato.
Possa tu rendere la corda tra me e (Nome) forte come le catene di un prigioniero.

Spegnete le candele e lasciatele lì per tutta la notte insieme all’immagine o all’oggetto del soggetto. Coricatevi ed addormentatevi con l’immagine del viso di questa persona nella vostra mente.
Se tutto va bene, la vostre menti saranno collegate e in sintonia non più tardi del sorgere del sole. Potenti incantesimi magici come questo hanno una grande responsabilità.
Se l’esperienza diventa troppo intensa per voi o inizia a sembrarvi pericolosa (le forze spirituali di un certo tipo chiedono sempre pegno), bruciate la foto o l’oggetto della persona pronunciando le seguenti parole:

Non siamo più due come uno.
Io sono me stesso e tu sei te stesso.
La tua mente ora è di nuovo tua.

Questo spezzerà il legame metafisico tra voi due e metterà fine alla vostra potente presa sul soggetto.

Follow me!

10 pensieri riguardo “Incantesimo per ‘guidare’ e controllare le idee e le convinzioni di qualcuno.

  1. Giulia ha detto:

    Ciao
    ma le 8 candele devono essere tutte dello stesso colore o possono essere di colori diversi?

    Candele e foto devono essere lasciate tutta la notte sull’altare. Ma dal giorno dopo? che fine fanno?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Le candele dovrebbero essere dello stesso colore, ma non è una condizione strettamente necessaria. Le candele in questo tipo di rituali possono essere ‘riciclate’ (utilizzandole in riti simili o per fare altre candele) almeno che non rappresentino un offerta per le forze spirituali che abbiamo richiamato in nostro aiuto (questo rituale non lo prevede in maniera specifica); in questo caso esse dovrebbero essere lasciate consumare (in sicurezza, mi raccomando) interamente ed i resti gettati nel residuo.

  2. Chiara ha detto:

    Mettere in comunicazione le due menti può essere un modo per fare arrivare un messaggio ad una persona che non si può dire direttamente a voce?
    Il colore delle candele è legato al messaggio che si vuole inviare?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Questo incantesimo serve sopratutto a fare in modo di convincere qualcuno che non vuol sentir ragione (mi si passi la frase fatta) e per evitare lunghe e tediose discussioni delle siamo consci e convinti che non portano ad alcun risultato.
      Comunque, utilizzare questo incantesimo solo per mandare un messaggio che non si ha il coraggio di comunicare a voce è un po’ esagerato. Su questo blog trovate una pratica che si chiama ‘pensiero d’amore’ che adattato può servire benissimo allo scopo della sua richiesta
      Le candele rappresentano una forma di offerta per accogliere la forza spirituale di riferimento e quindi il colore non riguarda il tipo di ‘messaggio’ che vogliamo mandare.

  3. Chiara ha detto:

    Comunicare qualcosa che non si può dire a voce significa proprio questo: qualcosa che l’altro non vuole sentire, qualcosa che ho già più volte detto. Qualcosa che però è importante ammettere perché i dispiaceri rovinano la salute anche in modo grave e irreparabile. Quindi penso che questo rituale possa andare bene.
    Resto sempre però nel dubbio del colore delle candele. Non riesco a capire che colore possa essere adeguato e allo scopo.

    1. Haimi Rem ha detto:

      Il rituale ‘consiglia’ candele chiare (bianche, gialle, dorate…) per dare l’idea del messaggero e dell’illuminazione che deve avvenire nel destinatario della pratica.
      Inoltre, questo tipo di candela, è una forma di offerta alle forze spirituali che richiami per ‘supportare’ il tuo volere (anche se appartengono al percorso sinistro; queste forze non necessariamente sono legate sempre al colore viola-nero come spiegherò nel prossimo numero di Esoterica che uscirà a gennaio).
      Ti ringrazio per gli interessanti spunti di discussione.

  4. Mauro ha detto:

    Con questo rito posso convincere una persona a fare una cosa che nella normalita non avrebbe mai fatto?

    1. Haimi Rem ha detto:

      La mia risposta è affermativa; l’opera esoterica in oggetto è molto potente soprattutto se si combina con elementi di magia nera che prevedono l’evocazione di forze del percorso sinistro.
      In particolar modo la forza associata a questo genere di pratiche è Paimom.

  5. Mauro ha detto:

    Come pensavo!
    Come posso aggiungere l’evocazione di paimom a questo rito?

    1. Haimi Rem ha detto:

      L’evocazione di una forza del percorso sinistro si può fare anche e solo dedicandogli un’invocazione o un pensiero prima del rituale.
      Ci sono modi più completi che comportano disegni di sigilli etc….
      Sulla mia guida ‘Manuale di Magia nera – L’affascinante percorso della mano sinistra’ tratto questi argomenti in maniera approfondita. Gli abbonati alla piattaforma ‘kindle unlimited’ possono leggere questo libro in forma totalmente gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Tintura e Acqua di rose.

Articolo successivo

La benedizione della luna oscura