Divinazione con il sale

Il sale è, come ben sapete, uno degli elementi fondamentali nella magia esoterica per il suo potere di purificazione (anche spirituale) e protezione ma anche per i suoi profondi significati simbolici.
La pratica che vi propongo questa sera utilizza il sale per eseguire delle semplici ma molto attendibili divinazioni.
In realtà l’utilizzo del sale per la divinazione risale a tempi antichi in quanto esso era un bene prezioso, in quanto prima dell’industrializzazione era molto costoso da produrre.
Da questo suo intrinseco valore derivano anche tutte le credenze che considerano un presagio negativo versarlo sprecandolo (la credenza popolare dice che sprecare il sale sia foriero di litigi e di sfortuna).
Dimenticavo di dire che la divinazione del sale si chiama alomanzia.
Per praticare l’alomanzia vi serve solamente questo materiale:

  • Sale da cucina
  • Una piccola padella dal fondo nero (tipo quelle con il fondo antiaderente, per farvi capire) o un piatto scuro, una teglia da forno..; qualsiasi superficie va bene, purché sia scura e piatta. Gli stregoni e le streghe che praticano l’arte possono usare il calderone.

Prendete una manciata di sale, respirate profondamente e concentratevi per un momento.
Fate la vostra domanda (per esempio: il progetto X andrà bene? Tornerà con me?…etc) e tenendo il sale sopra la pentola chiudete gli occhi e fatelo cadere.
Vi consiglio di prendere il sale nelle vostre mani (questo tipo di divinazione si può eseguire anche facendo cadere il sale direttamente dal suo contenitore) per poi farlo cadere..gli trasmetterete così anche la vostra energia ed i vostri desideri.
Vi accorgerete che inconsciamente farete cadere il sale utilizzando movimenti di mano molto personali che daranno al sale caduto la possibilità di tracciare ‘disegni’ e linee che potete interpretare.
Il sale è molto ‘sincero’ e non si perde in fronzoli inutili; le risposte che otterrete sono immediate e per lo più di tipo si/no.

Ecco alcune delle ‘forme’ che il sale può prendere sul vostro piano:

  • Le righe del sale formano molte creste (montagnole): sfide; ostacoli; risposta negativa.
  • Le righe del sale sono irregolari e ‘vanno’ un po’ ad onde: lentezza; ritardi nei vostri piani; start-stop.
  • Il sale forma un piccolo ‘pozzo’: protezione; sollievo dallo stress; risposta positiva.
  • Quantità di sale maggiore nella parte destra: una situazione sta progredendo; un’idea sta incubando; vi state muovendo nella direzione giusta verso i vostri desideri.
  • Quantità di sale maggiore nella parte sinistra: avete la necessità di lasciavi andare, state attraversando un momento di transizione.

Come sempre nella divinazione la vostra sensibilità ed il vostro vissuto sarà la discriminante principale per l’interpretazione che quello che state utilizzando (in questo caso il sale) cerca di comunicarvi; forme e numeri possono apparirvi chiaramente anche in questo tipo di divinazione..in questo caso potete prendere come riferimento la tabella che vi ho proposto nell’articolo inerente la divinazione con le foglie del tè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Il cifrario massonico