Incantesimo per fermare i pettegolezzi e le malelingue.

Questa pratica è molto semplice ma nel contempo molto efficace.
Serve per zittire le persone che sparlano di noi credendo di farlo a nostra insaputa.
Pettegolezzi e maldicenze spesso colpiscono nel profondo e sono in grado di arrecarci molto male; fra le energie negative che ci possono piovere addosso sono fra le più temibili ma la nostra arte ci può fare da ombrello protettore, anche in questo caso, in maniera egregia.
Quello che segue è un incantesimo di stregoneria bianca che ha lo scopo di creare uno ‘scudo’ riflettente in modo che il danno provocato da parole tediose e sconvenienti ritorni da chi lo a generato.
La nostra ‘vittima’ non verrà creduta e le cattive parole pronunciate non ci faranno danno ma gli porteranno discredito.
Per fare questo prepariamo con attenzione e cura il nostro spazio di lavoro e recuperiamo il seguente materiale:

  • Una candela verde
  • Una candela nera
  • Qualcosa che identifichi la persona (o le persone) pettegola (una foto, un effetto personale, un bigliettino con il nome o l’epiteto…etc)
  • Un accendino
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare (come al solito è sufficiente un tavolino o uno sgabello).

Per aumentarne l’efficacia consiglio di svolgere questo incantesimo, di sabato o in un periodo di luna calante, sfruttando le energie della sera.
Organizzate il vostro altare opzionalmente vestendolo con una tovaglietta con riprodotto un pentagramma (se lo desiderate potete tracciare il pentagramma anche su un foglio da utilizzare come ‘tappetino’) e ponendo le candele al centro facendo in modo che la candela verde sia sulla destra di quella nera. Davanti alle candele (il riferimento deve essere il vostro punto di vista) mettete quello che identifica la persona (o le persone) destinataria.
Affidatevi alla forza spirituale di riferimento (se vi rifate alla tradizione Wicca chiedete l’intercessione della Dea) e visualizzate con chiarezza il destinatario della vostra pratica.
Accendete le candele partendo da quella verde; fermatevi un attimo e raccogliete le vostre energie.
Quando siete pronti pronunciate le seguenti parole (o simili);

“Candele del Potere, Candele Luminose
Cerco un bisogno di cambiamento nella vostra Luce
Chiamo le forze superiori a me
per liberare l’energia che è trattenuta dentro me
Se si dicono parole di crudeltà
che possano tornare a chi le a pronunciate tre volte tre
Se parole di odio disonoreranno il mio nome,
porta al suo mittente colpa e vergogna
Per i poteri della Luna e del Sole sia fatta la mia volontà “

Lasciate che la candele brucino finché non si spengono da sole (fate tutto in sicurezza, mi raccomando).
I resti potete gettarli tranquillamente nella spazzatura.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code