Incenso di Luna

In questo articolo vi descrivo come realizzare da voi un particolarissimo incenso da utilizzare per realizzare i vostri incantesimi.
È usato in molti rituali per la sua energia ‘amplificatrice’ (questo tipo di incensi vengono chiamati, infatti, d’aumento) e anche perché è relativamente semplice da realizzare e dona piacevoli sensazioni olfattive (è ottimo anche per la meditazione e l’aromaterapia)
Va bruciato nell’incensiere sui carboncini; se siete wiccan, questo incenso è ottimo per essere bruciato su un fuoco rituale.
Viene utilizzato sui carboncini (quelli appositamente realizzati per l’incenso che vengono forniti in rotoli) o su un fuoco rituale.
Recuperatevi questo materiale:

  • Mortaio e pestello (o quello che preferite che possa fare la stessa funzione)
  • 50 grammi di polvere di sandalo (la trovate nei negozi specializzati e on-line. Una buona polvere di sandalo la pagate solitamente circa 10,00 € per 100 gr.)
  • 4 grammi di resina ambrata solida . Non è la pietra, mi raccomando. È una resina morbida dall’odore piuttosto dolce originaria, il più delle volte, dell’India che trovate nei negozi di prodotti naturali, nelle erboristerie e anche on-line.
  • 3 gocce di estratto di vaniglia
  • Un barattolo con la chiusura ermetica (come quelli che si utilizzano per conservare la marmellata).

Questo incenso va realizzato in una sera di luna piena, possibilmente all’esterno o, se non potete, davanti ad una finestra dove possa fare capolino la luce della luna. Fate in modo che la luna sia la vostra sola fonte di luce.
Mettete la polvere di sandalo e l’ambra nel vostro mortaio; schiacciate l’ambra con il pestello cercando di imprimere ad esso un movimento circolare in senso orario, mescolando così il composto.
Concentratevi sulle benefiche energie della luna, oppure se sapete che l’incenso che state preparando è destinato ad un opera specifica concentratevi su di esso e sui vostri obiettivi.
Quando la polvere è diventata liscia e consistente, aggiungete la vaniglia, una goccia alla volta mentre pronuncia le seguenti (o simili ):

Raggio di luna, concedimi in dono la tua forza

Miscelate le gocce di vaniglia nello stesso modo in cui avete miscelato la resina ambrata.
Mettere il composto in un barattolo di vetro trasparente con un coperchio ermetico.
Ora lasciate il barattolo sotto i raggi della luna in modo che il vostro incenso si carichi della sua energia. Ricordatevi di ritirarlo quando l’alba comincia.
Più lo lasciate esposto alla luna (una notte può bastare, ma si dice che l’incenso lunare deve ‘sostare’ almeno tre notti illuminato solo dalla luce dal nostro dolce satellite) e più questo si colmerà di energia.
Quando ritenete che il vostro incenso sia carico potete utilizzarlo per le vostre opere. Per conservarlo tenetelo lontano da fonti di calore, luce solare e umidità.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Il segno della Vergine

Articolo successivo

Patreon