Incantesimo della rosa d’inizio estate.

Questo incantesimo serve per recuperare il rapporto con il proprio o la propria Ex, che desiderate ed amate ancora.
È una pratica che si tramanda da tempo immemore in ambienti rurali e ve lo propongo come curiosità visto il particolare svolgimento non certamente alla portata di tutti (soprattutto per chi vive in città).
Aggiungo, però, che a detta delle antiche streghe questo rito è molto efficace.
Il nome di questa opera di magia prende il nome dal periodo in cui bisogna, secondo tradizione, tassativamente eseguire questo rito: il 20 giugno, alla vigilia del giorno più lungo dell’anno.

Recuperatevi, inizialmente cinque rose rosse e poi il 20 giugno eseguite queste azioni:

  • Seppellite una rosa rossa sotto un’albero sul quale vi sia un nido d’uccello
  • Posizionate una rosa rossa nei pressi di una chiesa
  • Mettete una rosa rossa vicino ad un ruscello
  • Ponete una rosa rossa nei pressi dell’incrocio fra due sentieri.

L’ultima rosa mettetela sotto il Vostro cuscino.
Dormite sopra la rosa per i tre giorni successivi.
La quarta notte strappate i petali dalla Vostra rosa e andate a porne alcuni (meglio in quantità dispari) nei quattro luoghi dove avete lasciato le precedenti rose.
Se fate tutto per bene otterrete il vostro ex indietro prima di saperlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Vaso di purificazione.

Articolo successivo

Inchiostro floreale.