Il giacinto dell’amore

Il giacinto è uno dei fiori primaverili più profumati e di solito fiorisce tra la metà e la fine di aprile.
Narra la leggenda che il nome di questo meraviglioso fiore derivi proprio da Giacinto, personaggio mitologico, il ragazzo amato dal dio Apollo e poi ucciso per errore dal dio Zefiro.
Apollo cercò di salvare Giacinto adoperando ogni arte medica di sua conoscenza ma, non potendolo salvare, decise di trasformarlo in un fiore di colore rosso porpora, il colore del sangue che Giacinto aveva versato.
Il giacinto nasce, quindi, da un tenero atto d’amore ed ogni gambo ha densi grappoli contenti più fiori; queste due considerazioni ne giustificano pienamente l’uso nella semplice pratica di divinazione che vi descrivo oggi.
Se amate / desiderate qualcuno o, comunque, provate nei suoi confronti dei sentimenti di simpatia ma non siete sicuri che siano ricambiati (o che potranno avere seguito in futuro) potete usare un giacinto per avere risposte ai vostri dubbi.
Recuperatevi questo materiale:

  • Una candela rosa
  • Un gambo di giacinto
  • Un ripiano che possa farvi da supporto / altare
  • Un accendino

Questa pratica di divinazione potete farla quando ne sentite il bisogno, senza curarvi di lunazioni, giorni o ore particolari.
Prendetevi una mezzora tutta per voi e preparate uno spazio di ‘lavoro’ dove potete mettervi comodi.
Io consiglio di realizzare questa pratica in un bosco, bagnati dal sole; sentitevi liberi, comunque, di organizzarvi nel luogo che ritenete più idoneo e comodo per voi stessi.
Posizionate la candela al centro del vostro ‘altare’ ed accendetela.
Guardate per qualche istante la fiamma e rilassatevi.
Questo è il tempo, se lo ritenete, di volgere il vostro pensiero alla vostra divinità o forza spirituale di riferimento.
Prendete il vostro giacinto e cominciate a rimuovere i singoli fiori dal gambo uno alla volta.
Mentre lo fate, contandoli tre a tre dite:

“L’amore è ricambiato dall’amore,
l’amore è ricambiato dall’amicizia,
l’amore è semplicemente negato”.

La frase che direte quando coglierete il fiore finale vi farà sapere con certezza se i vostri sentimenti saranno ricambiati.
La candela potete tranquillamente riutilizzarla per altri rituali di magia bianca.

Follow me!

2 pensieri riguardo “Il giacinto dell’amore

  1. Fede ha detto:

    ma che significa contare tre a tre. Se poi devo considerarei il fiore finale?
    La frase va ripetuta ogni gruppo di tre o ad ogni fiore?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Il conteggio tre a tre (o tre per tre) è molto simbolico (è il numero simbolo di vitalità, per definizione).
      I fiori devono essere tolti tre a tre dal gambo e poi per il primo fiore deve dire: L’amore è ricambiato dall’amore, per il secondo: l’amore è ricambiato dall’amicizia e per il terzo ‘l’amore è semplicemente negato’ e così via fino all’ultimo che le darà la risposta al suo quesito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo successivo

Le fragole alla cioccolata di Venere