Bucce di cipolla

Molte pagine di questo blog (e altre verranno) sono dedicate alle piante e alle loro splendide proprietà sia curative che magiche.
La conoscenza erboristica è, come più volte ho scritto, fondamentale per l’esercizio della magia esoterica.
La primavera si sta facendo largo ed è ora di pensare a come curare al meglio le nostre piante, anche quelle che usiamo solo per estetica e ornamento.
Le conoscenze dei nostri nonni, che hanno vissuto profondi momenti di crisi economica, ci vengono in aiuto anche nei tempi odierni in cui, nostro malgrado, sembra che tempi vissuti e dimenticati facciano nuovamente capolino.
Questo articolo vuole illustrarvi un semplice metodo per creare un valido fertilizzante per le vostre piante, partendo dalla parte di scarto della cipolla: la buccia.
La buccia della cipolla è ricchissima di minerali utili e fondamentali per la crescita e lo sviluppo di altre piante.
Per realizzare il nostro fertilizzante a base di bucce di cipolla recuperiamo questi ingredienti:

  • Un litro d’acqua
  • Quante più bucce di cipolla riuscite a reperire.

Più bucce metterete nel composto maggiore il vostro fertilizzante sarà concentrato.
Prendete le bucce e mettetele in ammollo lasciandole macerare per una notte.
Il giorno dopo prendete l’acqua e le bucce e fatele bollire a fuoco lento per una decina di minuti.
Spegnete e aspettate che il tutto si raffreddi; filtrate il tutto con un colino a maglie strette in modo da separare l’acqua dalle bucce.
Conservate il liquido così ottenuto in una bottiglia o in uno spruzzino vaporizzatore, utilizzandolo ogni qualvolta che dovete innaffiare (utilizzatene al massimo l’equivalente di un bicchiere a innaffiatura); il fertilizzante va utilizzato fino a che non ritenete che la pianta sia rigogliosa e in grado, quindi, di essere innaffiata solo con acqua.
Per fertilizzare le piante, in alternativa al fertilizzante liquido, potete distribuire le bucce di cipolla direttamente sul terreno. Basterà togliere un po’ di terriccio seppellire le bucce e rimettere apposto la terra…questo metodo è però, per esperienza, meno efficace.
Grazie alla loro consistenza le bucce di cipolla possono essere usate anche per la pacciamatura del terreno.
Con questo termine si intende la copertura del terriccio attorno alla pianta, per proteggere le radici dall’eccessiva umidità o dai raggi del sole diretti che seccano troppo rapidamente la terra.
Per usarle in questo modo non dovremo fare altro che ricoprire con un consistente strato di bucce di cipolla tutto il terreno attorno alla pianta.
Con la cipolla possiamo, anche creare un potente ed efficace antiparassitario, totalmente naturale e innocuo per noi.
Per realizzarlo recuperatevi questi ingredienti:

  • Una cipolla intera
  • Un cucchiaino di cannella
  • Due spicchi d’aglio
  • Un pizzico di peperoncino
  • Un litro d’acqua.

Frullate per bene il tutto e mettete il composto in uno spruzzino vaporizzatore.
Alla bisogna spruzzate il composto sulle vostre piante…tutti i parassiti ‘spariranno’ e la vostra piana tornerà sana.
Il composto va conservato in frigorifero, ben chiuso.

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Articolo precedente

La magia in un bucato.

Articolo successivo

Il Tatuaggio Esoterico