Rituale di legamento: Amarre Haitiano.

Questo semplice rito è un ‘legamento’ piuttosto potente e fa parte della tradizione della religione
Hoodoo praticata ad Haiti.
Serve sia per consolidare un rapporto in essere che per favorirne uno nuovo.

L’ amarre è in origine la corda che serve per ormeggiare le navi e quindi rappresenta idealmente il legarsi in maniera sicura e robusta.
Nella nostra lingua ‘suona anche bene’ il termine ricorda la parola amare.
Questo rituale utilizza un barattolo che rappresenta uno degli elementi che dovrete recuperarvi per eseguire questo rito.
Il contenitore originale proveniente della tradizione Hoodoo assomiglia effettivamente al palo dove legare le funi per ormeggiare le navi ma non è necessario costruirlo, basta utilizzare un comunissimo contenitore di vetro per le marmellate ad esempio.

Recuperatevi il seguente materiale.

  • Un barattolo di vetro, possibilmente con il suo tappo, altrimenti dovrete ‘inventarvene’ uno fatto in maniera artigianale (magari utilizzando un foglio d’alluminio) ed un’elastico
  • Un cucchiaio di zucchero di canna
  • Un foglio di carta pergamena (basta una dimensione di 12cm x 12cm)
  • Una candela rossa (se di cera vergine meglio)
  • Uno o più effetti appartenenti alla persona che volete legare a voi (capelli, unghie, un pezzetto del suo abito…).
  • Qualcosa che appartenga a Voi (anche qui possono essere unghie, capelli, un pezzo del Vostro abito…)
Questo genere di riti vanno fatti possibilmente di martedì e in periodo di luna crescente.
Prendete la carta pergamena e scrivete per sette volte il nome ed il cognome della persona che desiderate e volete intensamente legare a Voi.
Arrotolatela con cura ed infilatela nel barattolo assieme allo zucchero e agli effetti personali Vostri e della persona che desiderate legare a Voi.
Chiudete bene l‘amarre e scuotetelo più volte in modo che tutto si mescoli e si leghi idealmente assieme.
Ora Voi e la dolcezza del vostro rapporto siete un corpo ed un anima sola.
Ponete l’amarre su un ripiano e posizionate davanti ad esso la candela.

Accendetela utilizzando fiammiferi di legno e dite questa formula:

“Io offro questa candela in modo che asciughi lo spirito della persona che desidero legare a me per sempre e senza mai lasciarla”.
Quando la candela si è interamente consumata dovete liberarvi dei resti della candela e del barattolo in acqua corrente (fiume o mare) lanciandoli simbolicamente il più lontano possibile per simboleggiare il ‘non ritorno’ di quello che avete desiderato e quindi la indissolubilità della vostra coppia.

Follow me!

30 pensieri riguardo “Rituale di legamento: Amarre Haitiano.

  1. Lisa ha detto:

    Va gettato in acqua solo il contenuto del barattolo? O anche il barattolo stesso? Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Bisogna fare il gesto di liberarsi dell’intero barattolo.

  2. Chiara ha detto:

    Se non si può buttare il barattolo all’aperto, in un fiume o in mare è possibile buttare il contenuto nel water e il barattolo nell’immondizia. O tutto nell’immondizia?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Anche il liberarsi dei resti, per questa pratica, fa parte del rito stesso. In questo caso un ottima soluzione può essere quella di gettare il tutto nel residuo e allontanare il tutto immediatamente portando l’immondizia subito nell’apposito cassonetto; si rispetterà, in questo modo, la richiesta del rito che è quella di ‘gettare lontano’ da noi il barattolo.

      1. Chiara ha detto:

        E se non si possono avere affetti tipo unghie capelli, oggetti suoi è possibile usare una foto? bisogna sceglierle in coppia? uguali per lui e lei?

        1. Haimi Rem ha detto:

          Si,si può tranquillamente. Non occorre che siano di dimensione uguale….questo rituale richiede la concreta idea che le due persone che si devono legare siano assieme e vicini. Qualsiasi cosa che renda questo concetto va bene.

  3. Vincenzo ha detto:

    Buongiorno. Io non ho nulla della donna che vorrei legare. Posso al limite stamparmi una sua foto? Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Si, tranne in alcune eccezioni, tutti i rituali che richiedono un effetto personale della persona destinataria delle opere che eseguiamo possiamo utilizzarne tranquillamente una foto; è così anche in questo caso.

  4. Lucediluna ha detto:

    Posso usare un immagine che raffigura la ragazza che voglio? Parlo della mia amica che amo anche io sono una ragazza funziona lo stesso?
    Con l’immagine raffigurativa intendo una foto stampata su un a4 in bianco e nero…….

    1. Haimi Rem ha detto:

      Una dei fondamenti che sorregge tutta la magia esoterica è che essa non fa alcuna differenze di ‘genere’ ma, al limite, distingue fra energie maschili e femminili ( le quali albergano entrambe in ognuno di noi ); ribadire questo punto è basilare.
      Ognuno deve esprimere, permettendo il divenire / realizzarsi, quello che è nel proprio intimo essere senza alcun tipo di problema.
      La filosofia che sta alla base di ogni percorso nella pratica esoterica è proprio questo : devi essere quello che sei per poter far valere tutto il tuo potenziale e le tue energie.
      Anche rituale questo non fa differenza e Lei può farlo tranquillamente per ‘legare’ a lei la la sua amata, se lo ritiene.
      La foto, che lei mi descrive, per questo rituale va benissimo

  5. Susi ha detto:

    Posso lanciare il barattolo il giorno dopo? O qualche giorn dopo?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Si, senza alcun problema

  6. Piero ha detto:

    Posso fare questo rituale x attirare a me la donna che voglio anche se sta con un altro ?
    Va bene sia se voglio amore che amicizia?

  7. Piero ha detto:

    Posso usare questo rituale x avere la donna che voglio anche se è già fidanzata?
    Posso usarlo sia x avere amore sia x amicizia?

  8. Ale ha detto:

    Chiedo x essere sicura posso mettere una sua foto e un mio capello come oggetti xsonali?
    Il foglio xgamena è necessario? Un a4 xstanpante non va bene?

  9. Bea ha detto:

    Quanto grande deve essere la foto della persona che voglio legare a me?

  10. Giada ha detto:

    Bisogna lasciare che la candela si spenga da sola? O posso spegnerla io tappando il barattolo? Va bene anche un barattolo piccolo?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Rispondo con questo a Piero, Giada, Ale e Bea.

      I legamenti d’amore sono una cosa seria e servono per ‘legare’ a noi una persona…non si tratta quindi di ottenere un amicizia ma di realizzare un desiderio di possesso nei confronti del destinatario della nostra pratica; poco importa se questa sia ‘libera’ o meno da affetti stabili.
      Quando nelle richieste di materiale trovate ‘carta pergamena’ sta ad indicare che dovreste utilizzare una carta un po’ ‘nobile’ (carta da lettera, o foglio di cartoncino…) e non un foglietto volante qualsiasi.
      Le dimensioni della fotografia non importano (può mettere dal poster al francobollo, se lo ritiene) e se lo desiderate potete mettere qualsiasi tipo di ‘testimone’ (l’oggetto che indica la persona alla quale destinate il rito) sull’altare….
      Il rito in questione prevede che la candela si deve consumare interamente in maniera naturale.

  11. Piero ha detto:

    Gentilissimo
    Un ultima domanda, sull’altare posso mettere anche un oggetto regalato dalla persona come simbolo? Nel barattolo metterò la sua foto e dei miei capelli creda vada bene così?

  12. Luana ha detto:

    Buona sera, il barattolo posso usarlo anche piccolo? E devo buttarlo aperto o chiuso con il tappo?

  13. Simon ha detto:

    Non riesco a capire se ha inviato il mex ma lo riscrivo x sicurezza! Il barattolo di vetro quanto deve essere grande? E precisamente a che ora devo tenere il rito? Volevo farlo questo martedì

  14. Simon ha detto:

    Volevo anche chiederle se posso usare un oggetto regalato dalla persona che voglio legare sull’altare, e non ho capito se nel barattolo posso mettere solo una sua foto oppure anche un suo regalo, in caso cosa andrebbe bene? Ho solo grossi regali da parte di questa persona
    Le faccio anche i complimenti x tutto il suo lavoro!

  15. Sabrina ha detto:

    Questo legamento può rompere anche un legame? Mi spiego, io voglio che il ragazzo di una mia ex amica diventi il mio, in quanto una volta, prima che lui scegliesse lei, usciva con me. Con questo legamento, c’è la possibilità che lui, lasci lei per me?
    Mi scuso per eventuali errori, o per essermi espressa male. Le faccio i complimenti per il blog è noto dai commenti anche per la pazienza.

  16. Asia ha detto:

    Ciao posso usare una foto con il ragazzo che voglio legare a me? Siamo amici da tanto ma ora vorrei diventare qualcosa di più….. anche se lui è fidanzato da qualche tempo con una….. posso usare un nostro selfie insieme?

  17. Asia ha detto:

    Devo usare solo la foto come oggetto personale o per forza anche unghie e o capelli? Perché non ho queste cose e anche se siamo amici non so come procurarmele grazie mille in anticipo per l’aiuto

  18. Haimi Rem ha detto:

    Rispondo, con questo commento, agli ultimi quesiti di Piero, Luana, Simon e Asia.
    Io consiglio di realizzare questo genere di rituali nelle ore serali, quando si può scorgere bene, visivamente la luna.
    Ricordo che lunazioni, giorni e ore nella magia ‘personale’ sono consigliate e non strettamente necessarie; se si ritiene di avere le energie necessarie e sufficienti potete farli quando ne sentite l’impellente bisogno e convinzione (quest’ultima conta più di ore, giorni e lunazioni)
    Potete usare il barattolo che volete, sia nelle fattezze che nelle dimensioni.
    Questo rituale non è pensato per rompere legami (trovate rituali appositi anche su questo blog) ma per crearli, anche se molti sostengono che i rituali di legamento hanno anche l’effetto (secondario) di spezzare eventuali relazioni in essere del destinatario della nostra pratica.
    I testimoni in magia (gli effetti personali e del destinatario) servono per amplificare il nostro desiderio/fine per il quale ci siamo impegnati per realizzare il rito; essi possono essere rappresentati da qualsiasi cosa (anche un regalo, un qualsiasi oggetto, il solo nome, un capello……) che rappresentano noi (se richiesto) e il destinatario della nostra pratica.

  19. G ha detto:

    Ho fatto il rito martedì come consigliato, ma da circa un paio di ore, ho un magone addosso e una tristezza assurda. Non saprei spiegarle, ma mi sento così triste… Non le nego che ho anche pianto… che centri con il rito? Non ho alcun motivo per stare in questo modo, ed ho fatto tutto secondo le direttive. Domani sera andrò a buttare il barattolo e il resto della candela che ancora brucia. Secondo lei è un sintomo che il rituale andrà male e mi allontanerà dalla persona che voglio legare?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Un po’ di stanchezza psicologica (con conseguenti sbalzi di umore e leggere forme di depressione) è perfettamente normale dopo aver speso tutte le proprie energie mentali nella pratica della magia esoterica.
      L’importante è che la reazione che lei ha avuto non sia sinonimo di un certo pentimento (ciò probabilmente vanificherà solamente il rituale, senza nessun altra conseguenza); è per questo che raccomando sempre di essere convinti e determinati nel svolgere i rituali.
      La candela che brucia non è affatto un ‘segno’ che il rituale non sia andato a segno o che, peggio, provochi effetti indesiderati e contrari.

  20. G ha detto:

    Fortunatamente non sono pentit*, ma i risultati ancora non li ho visti, anzi questa persona pare ancora più lontana. Dovrei riprovare?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Se ritiene che il tempo passato sia congruo (io consiglio di lasciare passare almeno un ciclo lunare, cioè circa trenta giorni) si può riprovare, in tutta tranquillità, ad eseguire nuovamente il rituale….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

1,6180339887

Articolo successivo

Piccolo editoriale.