Rituale per dividere una coppia

Questo rituale è un tipico rituale di magia nera e potrebbe essere potenziato con la richiesta d’intervento delle forze del percorso sinistro come ho spiegato sul mio libro dedicato alla magia nera, di cui vi annuncio la seconda parte entro fine mese.
Comunque il rituale che vi propongo (abbastanza famoso) funziona molto bene anche utilizzando solo le energie personali.
L’unica raccomandazione è quella, come sempre, di metterci tanta convinzione ed in questo caso tutta la vostra rabbia.
Questo genere di riti vanno fatti in un periodo di luna calante.
Recuperatevi questo semplice materiale:

• Una penna con inchiostro nero
• Una candela nera
• Un foglio di carta nobile…non di riciclo per intenderci (meglio se tipo pergamena)
• fiammiferi
• Un contenitore ignifugo (ottimo un piattino di rame o un posacenere)

Approfittate delle energie della notte per compiere questo rito ricordandovi che la pratica esoterica (poi vi sono tante distinzioni e correnti di pensiero anche su questo tema) ritiene che le ore notturne partano dalle 22 ed arrivano fino all’alba solitamente posta fra le 4 e le 5 del mattino.
Utilizzando la penna scrivete sul foglio nome, cognome e data di nascita delle persone che desiderate ardentemente dividere.
Può capitare che magari non avete esattamente i dati delle persone che volete dividere in questo caso non vi preoccupate segnate sulla carta quello che conoscete (in magia sono permessi anche pseudonimi ed epiteti) basta che siate in grado di visualizzarle chiaramente nella vostra mente.
Poi tracciate con la penna un cerchio attorno ai nomi e alle date.
Accendete ora la candela nera e tenetela in mano fino a quando la cera non comincia a sciogliersi.
A questo punto inclinate la candela e fate cadere lentamente la cera sul foglio in modo da coprire tutta l’area del cerchio e quindi il suo contenuto.
Nel mentre che fate questa operazione, dovete immaginare queste due persone che si lasciano, che discutono e si dividono. Cercate di concentrare tutta l’energia possibile.
Dopo che avrete finito di coprire tutto il cerchio con la cera prendete il foglio e ponetelo sopra un piattino ignifugo (o un posacenere),soffiate sulla candela per spegnerla e dite le seguenti parole:

“Così ho trasferito la mia volontà,
Il mio incantesimo è stato ascoltato.
Così voglio, così sia!”

Prendete un fiammifero e date fuoco al foglio di pergamena (fate sempre attenzione), e affidate le ceneri all’aria.
Accendete di nuovo la candela e fatela finire di bruciare mentre pesate alla coppia che si separa con la consapevolezza che questo si avvererà.

Follow me!

37 pensieri riguardo “Rituale per dividere una coppia

  1. Mirella ha detto:

    Buongiorno,
    funziona bene anche per dividere due amici eventualmente dello stesso sesso?
    Grazie mille e buona giornata.

    1. Haimi Rem ha detto:

      Si, certamente.
      Il concetto di coppia in magia esoterica è universale quindi è vista indifferentemente come composta da uomo e donna, uomo e uomo, donna e donna.
      Tutte le opere esoteriche che si rivolgono all’entità ‘coppia’ seguono questo principio.

      1. Mirella ha detto:

        Grazie mille gentile come sempre

  2. Anna ha detto:

    I nomi e le date di nascita devo cerchiarle insieme o separate??

    1. Haimi Rem ha detto:

      Possibilmente assieme…

  3. Elisa ha detto:

    Buongiorno, devo creare il cerchio magico o questi rituale va fatto senza? Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Per questi rituali non è necessario aprire un cerchio.
      Cordiali saluti.

  4. Silvia ha detto:

    Buongiorno, a rito completato come ci si disfa dei resti della candela e del piattino?

    1. Haimi Rem ha detto:

      I resti della candela possono essere ‘smaltiti’ in diversi modi.
      Se non richiedete l’intervento di forze spirituali la candela potete riciclarla tranquillamente per un prossimo rito oppure con i sui resti farne nuove candele, ma si può tranquillamente smaltirla nella spazzatura (secco residuo).
      Se invece richiedete l’intervento di forze spirituali (in questo caso del percorso sinistro) i resti devono essere seppelliti o liberati in acqua corrente. Alternativamente si possono bruciare in un falò (basta una stufa o un caminetto).
      Il piattino deve essere purificato e poi può essere tranquillamente riutilizzato

  5. J.m. ha detto:

    Io ho una compagna ma c’e’ una sua amica che conosce da quando avevano 14 anni( ora ne hanno36,) che la stuzzica la invita a casa sua la sera ecc! Vale questo rituale x separarle? Ho solo nome e cognome e foto della tipa e un soprannome posso inserire la foto in questo rituale??
    Esiste un rituale piu’ efficace in questo caso?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Si, questo rituale può essere utilizzato anche in questo caso, ma forse è più appropriato, visto che non c’è una vera e propria relazione (mi sembra di capire) sentimentale, il rituale della cipolla o quello del caffè (trova entrambi su questo blog).
      La foto non è necessaria, è un di più….per tutti questi rituali basta avere qualcosa che contraddistingua i destinatari della nostra opera; vanno benissimo dei comuni foglietti con i nomi o i soprannomi (valgono anche epiteti se sono identificativi).

  6. Tonia ha detto:

    Non ho la possibilità di effettuare quanto descritto nelle ore notturne quale altra ora potrebbe essere consona?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Le rispondo in maniera molto diretta: quando può e desidera.
      Ricordo sempre che lunazioni e gli orari nella magia esoterica vengono considerati ‘booster’ (amplificatori) e sono sempre consigliati, non obbligatori.
      Se sente che la sua convinzione e la sua energia sono pronte per eseguire l’opera che si prefigge si senta libera, assolutamente, di farlo: funzionerà comunque.

  7. Andy ha detto:

    Salve , nel caso abbiamo anche una foto della coppia da separare stampata su carta bianca… questo cerchio con dentro nomi e cognomi e date posso farlo sul retro… avrebbe più intensità il rituale ?
    E la candela una volta detta la frase e riaccesa va fatta finire di bruciare tutta ?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Uno degli aspetti più forti di questo rituale è proprio nella cancellazione della coppia tramite la colata di cera sull’effige o sui nomi. In questo caso, quindi, mi atterrei a quello che suggerisce il rituale.
      La candela non necessariamente deve essere lasciata accesa fino al termine; non può essere, comunque, riutilizzata. Quando avete terminato l’opera essa va gettata (va benissimo nel residuo, almeno che non sia interamente biodegradabile).

  8. Arianna ha detto:

    Buonasera, ho svolto il rituale questa sera e ho fatto tutto molto bene. Ho solo avuto un piccolo momento mentre briciava il foglio che ci ha messo un bel pó di tempo, mi sono deconcentrata un secondo pensando a un momento di rottura che avevo avuto con una delle persone sulle quali ho svolto il rituale. È stato un riflesso spontaneo e ho ripreso subito la concentrazione. Mi chiedevo se posso aver indirizzato a me il rito per un pensiero sciocco di pochi secondi? Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Se la concentrazione si è immediatamente rivolta nuovamente sullo scopo iniziale del rituale che stava eseguendo non deve preoccuparsi affatto.
      Nelle opere di magia esoterica è molto importante lo scopo (e conseguente dedica) che ci si prefigge inizialmente. Qualsiasi imprevisto durante il rituale (ad esempio un interruzione dovuta ad un evento esterno) al massimo lo invalida e solitamente non provoca alcun tipo di conseguenza a chi lo svolge; questo è vero, però, solamente se non ci sono forze spirituali coinvolte….

  9. Arianna ha detto:

    Grazie mille! Purtroppo ci sono stati degli intoppi perché mia sorella ha bagnato involontariamente i resti della candela, era già finita di bruciate però ora sto pensando se lo devo rifare .. lei cosa mi consiglia?
    I resti li ho comunque buttati come da rituale per non vorrei che avendolo toccato un’altra persona si annulli il mio lavoro

    1. Haimi Rem ha detto:

      Secondo il mio opinabile parere il rituale è andato a buon fine nonostante il piccolo incidente.
      Se, però, l’accaduto le crea ansia e preoccupazione si senta libera di rifarlo senza alcun problema.

  10. Monica ha detto:

    salve, vorrei sapere se esiste un modo di effettuare il riturale di separazione essendo in possesso di 1-2 foto della coppia e il nome e data di nascita di lui. Purtroppo non conosco nulla di lei. Grazie

    1. Haimi Rem ha detto:

      Non occorre sapere con esattezza il nome del destinatario di un rituale di magia esoterica…basta che riusciamo ad identificarlo con certezza anche dandogli un soprannome (l’altra, ad esempio) o un epiteto.
      Se legge attentamente l’articolo che ha commentato, l’ho specificato bene; infatti ho scritto:
      “Può capitare che magari non avete esattamente i dati delle persone che volete dividere in questo caso non vi preoccupate segnate sulla carta quello che conoscete (in magia sono permessi anche pseudonimi ed epiteti) basta che siate in grado di visualizzarle chiaramente nella vostra mente.”

  11. Concettina Mastria ha detto:

    Salve, non posso addentrarmi in richieste ad entità perché sono assolutamente digiuna di magia. Vorrei sapere se tale rito, fatto solo con energia personale, possa avere colpi di ritorno per insipienza del praticante.
    La ringrazio.
    Un saluto

    1. Haimi Rem ha detto:

      Tenga presente che la magia non è mai neutra, come tutte le azioni che nella vita facciamo.
      Quello che chiamiamo ‘colpi di ritorno’ (che, molto, semplificando potremmo vedere come energie indesiderate che ritornano a noi in maniera riflessa) non sono dovuti solo al coinvolgimento di forze spirituali.
      In questo caso desideriamo la rottura di un amore e, quindi, in qualche modo vogliamo ‘la rottura’ di una condizione di felicità e armonia.
      Se siamo convinti, in coscienza, che questo sia ‘buono e giusto’ e non sia solo un capriccio personale non vi è nulla da temere anzi il destino potrà esserci propizio; altrimenti possiamo pensare di pagare un ‘prezzo’ come conseguenza delle nostre azioni.
      In questo sito, comunque, trova diverse pratiche, che le potranno farle da scudo.

  12. Annarita ha detto:

    Volevo chiederle se questo rito possa essere efficace anche quando vuoi semplicemente uno dei due solo x te!
    Nel mio caso vorrei ke lui fosse mio semplicemente come una volta!
    È un sentimento tropp egoistico? Mi sconziglia di farlo? Grazie x la risposta! A me e la mia amika piace molto il blog!

    1. Haimi Rem ha detto:

      Non esistono desideri ‘troppo egoistici’, in quanto ogni desiderio (a mio parere) è una cosa sempre intima e legittima; esistono solo desideri molto difficili da realizzare.
      Il dividere una coppia non fa si, automaticamente, che quello dei due che ci interessa possa avvicinarsi (o tornare) a noi..spesso è l’esatto opposto; in questo caso realizzerei un rituale di conquista (o riconquista) della persona desiderata e amata (che avrà automaticamente anche la conseguenza di dividere la coppia).
      Nella sezione dedicata alla magia rossa ne trova alcuni esempi.

  13. Annarita ha detto:

    Grazie x averci risposto
    Volevo chiedere se vale anche x una amicizia il rito ke mi consiglia o solo x amore ?
    La mia amica vorrebbe riavere la sua amica cn se ed io il mio compagno
    Possiamo farlo entrambe? O a lei conziglia uno diverso? Grazie x tutte le risposte

    1. Haimi Rem ha detto:

      I rituali di separazione si adattano benissimo anche nel caso in cui le persone che desiderate allontanare sono legate solo da un rapporto di amicizia.
      La cosa fondamentale (vi ricordo che tutti i riti che pubblico sono d’esempio e potete modificarli a vostro piacere, adeguandoli alle vostre esigenze) è aver chiaro lo scopo che volete dare alle vostre azioni.
      Nulla vi vieta di realizzare assieme le pratiche di magia esoterica, se ne condividete il fine.

  14. Cleopatra13 ha detto:

    Salve vorrei farlo oggi mi sembra fatto bene é x me e il mio compagno il quale dopo quattro lunghi anni non accetta mia figlia trattandola male..
    Ora chiedo se fosse possibile farlo di giorno in quanto la notte potrebbe alzarsi e non mi riuscirebbe concentrarmi,mentre la mattina o il pomeriggio per me sarebbe fantastico.so che i rituali vanno rispettati

    1. Haimi Rem ha detto:

      È vero che i rituali ‘vanno rispettati’ ma è anche vero che devono essere eseguiti quando ci sentiamo carichi e pronti per farlo.
      Nessuno le impedisce di realizzare le pratiche di magia esoterica nel tempo che le più aggrada, le energie date dall’ora (o da eventuali lunazioni) saranno compensate dalla sua motivazione e dalla ‘grinta’ del momento.

  15. Giovanna ha detto:

    Il rito deve essere fatto di martedì? O va bene qualsiasi giorno di luna calante?
    E i nomi con le date devono esser solo un grande cerchio o due cerchi separati???
    Grazie per le risposte

    1. Haimi Rem ha detto:

      Il giorno dedicato a Marte è effettivamente quello indicato dalla tradizione per fare questo genere di rituali, ma ricordo anche che essi prendono le necessarie energie per riuscire principalmente dagli stati d’animo di chi li compie.
      Quello che vi illustro in questo blog sono principalmente rituali di magia personale e quindi ubbidiscono essenzialmente al principio: ‘fateli quando ne sentite il bisogno e vi sentite carichi per metterli in pratica’.
      Altro discorso è, se vogliamo adattare queste opere per eseguirle in qualche modo conto terzi, allora si che ore, giorni e lunazioni contano in maniera essenziale.

  16. Noemi ha detto:

    Bellissimo blog! Molto utile x me ke mi sto avvicinando a questo mondo
    Ho una domanda xo posso usare uno accendino o un altro mezzo invece dei fiammiferi?
    E la candela x forza nera?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Con questa risposta esaudisco anche le richieste (uguali alla sua, almeno per quello che riguarda la prima parte) di Salvo e Carola.
      Potete tranquillamente usare un accendino… anche se, l’uso del fiammifero ha una valenza altamente simbolica nella magia esoterica; esso tradizionalmente è carico di intenti, quindi, il fiammifero viene bruciato per rilasciare l’intento in modo che la magia possa fare il suo lavoro.
      Potete tranquillamente usare un accendino… anche l’uso del fiammifero ha una valenza altamente simbolica nella magia esoterica; esso tradizionalmente è carico di intenti, quindi, il fiammifero viene bruciato per rilasciare l’intento in modo che la magia possa fare il suo lavoro.
      Le candele nere non sono necessariamente associate alle forze del percorso sinistro o ‘negative’, anzi quasi sempre rappresentano esattamente l’opposto.
      In questo caso, addirittura, la candela nera serve per difendersi dalle energie di ritorno negative che possono scaturire dai nostri intenti non proprio ‘nobili’.
      l nero infatti, corrisponde al Buio, all’oscurità e all’assenza di luce in senso metaforico. Le candele Nere neutralizzano e disperdono le energie negative.

  17. CINZIA DI LIONE ha detto:

    Salve, volevo sapere se il rito di magia nera per separare una coppia posso farlo anche se la coppia in questione sono io con il mio fidanzato. E poi volevo sapere se la candela deve essere per forza di colore nero o potrebbe essere di un altro colore

    1. Haimi Rem ha detto:

      Utilizzare questo incantesimo per lo scopo che lei desidera è un po’ ‘troppo’…le consiglio, piuttosto, questo rituale di separazione che trova sempre su questo blog, cliccando su questo link.
      Il colore della candela ha una valenza fondamentale nei rituali esoterici e dovrebbe essere strettamente rispettato; nel rituale in questione serve anche come protezione personale.

  18. cinzia di lione ha detto:

    cosa significa che è un pò “troppo”? vale ma dire che funzionerebbe? per la mia protezione personale posso usare il pentacolo con il cerchio magico? le candele che ho a disposizione sono di colore viola lavanda purtroppo per l’altro incantesimo del link che mi avete scritto non ho il materiale per poterlo fare. in quale fase lunare devo fare l’incantesimo?

    1. Haimi Rem ha detto:

      Questo è un incantesimo di magia nera, che come ho scritto nell’articolo necessità di una buona dose di negatività personale per essere svolto e potrebbe essere amplificato, per essere ancora più efficace, dal rivolgersi a qualche forza del percorso sinistro.
      Il mio ‘troppo’ era riferito alla sua situazione personale che mi ha descritto…sicuramente questo rituale è efficace per realizzare il suo desiderio ma, per parafrasare una frase oggi molto di moda, le dico che bisogna bilanciare molto bene ‘costi e benefici’…l’esercizio della magia del percorso sinistro va sempre svolta con molte attenzioni anche se si utilizzano forme di protezione (come il cerchio o i necessari talismani).
      Questo tipo di incantesimi vanno fatti in un periodo di luna calante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Articolo precedente

Legamento del Gelsomino

Articolo successivo

La medicina olistica.